BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

AMICHEVOLE/ Lazio-Auronzo di Cadore (14-0): la cronaca e i gol della partita

Pubblicazione:

Antonio Candreva ha firmato il primo gol stagionale (Infophoto)  Antonio Candreva ha firmato il primo gol stagionale (Infophoto)

AMICHEVOLE LAZIO-AURONZO DI CADORE (14-0): CRONACA E GOL DELLA PRIMA PARTITA NEL RITIRO PRE-CAMPIONATO DEI BIANCOCELESTI – Lazio-Auronzo di Cadore finisce 14-0. Si è trattato della più classica amichevole estiva, quelle partite che si giocano all'inizio del ritiro montano per trovare la forma migliore, affinare l'intesa tra i giocatori, provare nuovi schemi – in particolare se l'allenatore è nuovo, come nel caso di Petkovic per i biancocelesti – e perché no divertirsi in allegria con una “vendemmia” di gol, che non guastano mai. Altro non si può chiedere a una partita di questo genere, che nel caso specifico prevedeva la sfida all'Auronzo di Cadore padrone di casa: la località bellunese ospita il ritiro della Lazio e la formazione locale gioca in Seconda Categoria, il penultimo gradino del calcio italiano. Petkovic comunque può essere soddisfatto dal gioco – che si è mostrato fluido – e dal fatto che praticamente tutti i giocatori sono andati in rete, e si sa che le soddisfazioni personali fanno sempre piacere ai giocatori, in particolare a chi (come Zarate e Mauri, anche se per motivi diversi) sta vivendo un momento particolare.

Come spesso succede in queste partite, la prima metà del primo tempo è il momento più significativo dell'incontro: i valligiani di Auronzo mettono in campo il massimo impegno e riescono per qualche minuto a sopperire all'enorme differenza di qualità. Il primo gol arriva dopo circa un quarto d'ora, ed è merito di una pregevole conclusione di Candreva (1-0). Poi c'è ancora qualche minuto di (quasi) equilibrio, prima che inizi la goleada: dal 25' in poi arrivano 6 gol nella parte finale del tempo. Vanno a segno Mauri (2-0), ancora una volta Candreva (3-0), poi Ledesma con un missile da fuori area che merita una citazione speciale (4-0), Ederson con un tocco da pochi metri che corona la prova convincente del nuovo acquisto, che dimostra di saper trattare bene il pallone (5-0) e proprio in chiusura prima Alfaro (6-0) e poi Rozzi (7-0), entrambi subentrati nella prima girandola di sostituzioni voluta da Petkovic.

La ripresa inizia subito scoppiettante, e nel giro di pochi minuti arrivano altre quattro reti, firmate da Gonzalez (8-0), poi di nuovo da Alfaro (9-0) e da Rozzi (10-0), che ancora una volta vanno in coppia nel giro di pochissimo tempo, e infine da Kozak che schiaccia di testa dopo una manciata di secondi dall'ingresso in campo (11-0).



  PAG. SUCC. >