BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CINEMA/ La storia di Elisa, Chiara e Andrea: come vincere il premio Fiuggi con Pesto & Cous Cous

Pubblicazione:

volti_vincitori_fiuggi_2009.jpg

Milano-Fiuggi: su questo imprevedibile binario viaggiano le nuove storie del cinema italiano. A pochi passi dal Duomo, negli avveniristici ambienti del Boscolo Exedra Hotel, si è svolta lo scorso venerdì 27 novembre la cerimonia di premiazione del Premio Internazionale di Sceneggiatura “Family and Italian Style”.

 

L’idea del concorso viene però da un piccolo e insospettabile centro del Lazio, finora conosciuto quasi esclusivamente per le sue acque, che tuttavia da un paio d’anni ospita un evento unico nel suo genere. Stiamo parlando del Fiuggi Family Festival, il primo Festival che mira a valorizzare storie per un target tanto promettente quanto trascurato: la famiglia, appunto, incastrata tra il cliché pubblicitario del Mulino Bianco e il ritratto distruttivo-depressivo proposto da tanto cinema “autoriale” italiano.

 

L’obiettivo del Festival non è solo presentare prodotti finiti, ma anche incoraggiare il cinema nostrano ad aprirsi a nuovi generi e nuovi autori, provenienti anche dalla scrittura televisiva. Perché, come insegna l’illustre modello americano, cinema e tv non sono per forza nemici, anzi possono stimolarsi a vicenda nella ricerca della qualità.

 

I progetti approdati alla short list degli otto finalisti appartenevano a generi diversi, dalla commedia al film d’animazione, ormai praticamente estinto nel cinema italiano. Come ha sottolineato il professor Armando Fumagalli, presidente della giuria (composta dal produttore Lux Vide Luca Bernabei, il regista Alessandro D'Alatri, l’amministratice delegata di Raicinema Caterina D’Amico), le tre storie vincenti hanno un tono di commedia o avventura che può renderle prodotti di grande successo per il pubblico.

 

Gli autori sono tutti molto giovani, alcuni addirittura esordienti. Il terzetto che ha vinto il primo premio di ventimila euro è nato dall’unione di due autrici esordienti (Elisa Rossini e Chiara Rebutto, classe 1983 e 1981) con la penna più esperta di Andrea Valagussa (classe 1975), un curriculum di tutto rispetto nell’ambito della fiction (Distretto di polizia, Don Matteo).

 

Abbiamo intervistato i tre vincitori a proposito della loro “creatura”, Pesto & Cous Cous, la storia dell’amore impossibile tra un soldato in partenza per l’Afghanistan e una ragazza italo-marocchina che il padre vuol far sposare a tutti i costi.

 

Come è nata l’idea?

 

CONTINUA LA LETTURA DELL’ARTICOLO, CLICCA IL SIMBOLO >> QUI SOTTO



  PAG. SUCC. >