BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DR. HOUSE SESTA STAGIONE/ Quella geniale "carogna" che ama la verità. E fa innamorare anche noi

Pubblicazione:

doctorhouse_laurieR375.jpg

DR. HOUSE SESTA STAGIONE - A tutti è capitato di innamorarsi di una carogna. La domanda che di solito ci perseguita, dopo, è: "perché?". "Dr. House è la serie che risponde a questa domanda. Per quelli che guardano solo Don Matteo e Un medico in famiglia, facciamo un breve bigino: Dr. House è una serie tv americana che gira intorno a un medico che è tanto bravo quanto carogna. House è un genio, è il miglior medico che ci sia, ma è una carogna (lo sceneggiatore in realtà lo chiama “bastard”). 

 

Fine del bigino. Ma perché un tale “bastard” ci piace così tanto? Partiamo da una questione più tecnica. La serialità televisiva usa essenzialmente due "ritmi" narrativi: storie che cominciano e finiscono nel corso della stessa puntata (in gergo "linee verticali") e storie che si protraggono per diverse puntate ("linee orizzontali"). L'esempio classico di una serie a linee verticali è La Signora in Giallo: potete vederne una puntata, poi una dieci anni più vecchia e non avrete problemi a seguirla.

 

Sul lato opposto c'è Lost, l'esempio estremo di una serie fatta di linee orizzontali: va visto in ordine, Lost, senza saltare niente, o non ci si capisce più niente. House ha un po’ di linea orizzontale (di solito lunga 2, 3 episodi) ma fa parte della categoria Signora in Giallo. E questo ci dice altre due cose. La prima è che House è una serie semplice. In un mondo in cui la serialità televisiva flirta sempre più col barocco narrativo, House è una serie elementare, a prova di ascoltatore vecchio&stanco. Non fa strani salti spazio-temporali (Lost), non pretende che voi conosciate a memoria vita, morte e miracoli di 32 persone che si fatica anche solo a distinguere fra loro (Heroes), non richiede un'infarinatura sulla “teoria del multiverso” per avere un qualche senso (Fringe).

 

La seconda è che la serie vive di un protagonista "forte". House gira completamente attorno al suo protagonista, al suo essere genio e al suo cinismo. È una parte da mattatore, non da attor giovane. E quindi ha bisogno di una scrittura a prova di proiettile: il resto può anche essere molle, ma il personaggio House dev’essere scritto come una lama di rasoio, per reggere il peso di un’intera serie. E così è.

 

PER CONTINUARE A LEGGERE L'ARTICOLO SU DR. HOUSE SESTA STAGIONE, CLICCA SUL SIMBOLO ">>" QUI SOTTO

 

 

 



  PAG. SUCC. >