BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FILM AL CINEMA/ In sala dal 22 gennaio: Tra le nuvole, Nine, L’uomo che verrà, Il quarto tipo, Cuccioli e il codice Marco Polo

Pubblicazione:

cinema_salaR37522set08.jpg

Cuccioli e il codice Marco Polo

Regia: Sergio e Francesco Manfio

Film d’animazione targato made in Italy, che in Italia è anche ambientato. Tutto ha inizio, infatti, dall’avversione di una Maga, Cornacchia, per la città di Venezia. Ha intenzione così di usare i suoi trucchi magici per prosciugare la laguna e rendere la città uguale a tutte le altre, togliendole il suo fascino. Il fattaccio potrà essere scongiurato solo se i buoni (un gruppo di cuccioli: Olly, Diva, Portatile, Cilindro, Pio) troveranno il “Codice Marco Polo”, che schiude le porte di un palazzo magico sotto il Ponte di Rialto e dove sono contenute tutte le più grandi magie. Da una serie televisiva a cartoni.

 

Il quarto tipo

Regia: Olatunde Osunsanmi - Cast: Milla Jovovich. Will Patton, Hakeem Kae-Kazim, Corey Johnson

Horror misto a fantascienza con protagonista la bella Milla Jovovich tratto da fatti realmente accaduti. C’è un mistero in Alaska: in una cittadina è sparito un elevatissimo numero di persone negli ultimi 40 anni, senza alcun apparente motivo nonostante le numerose investigazioni a riguardo dell’FBI. Una psicologa comincia a riprendere le sedute con pazienti della cittadina traumatizzati da strane esperienze: la donna ravvisa in costoro quelli che per lei sono segni di un incontro molto ravvicinati con gli alieni.

 

L’uomo che verrà

Regia: Giorgio Diritti - Cast: Maya Sansa, Alba Rohrwacher, Claudio Casadio, Greta Zuccheri Montanari

1943. La piccola Martina è l’unica figlia di due contadini che, come molti, faticano a sopravvivere. Da quando anni prima ha perso un fratellino ha smesso di parlare. Un giorno la mamma rimane di nuovo incinta. La bimba vive dell’attesa di questa nascita mentre a causa della guerra le condizioni di vita si fanno sempre più dure e di lì a pochi giorni dalla nascita del bimbo accade un rastrellamento senza precedenti da parte dei nazisti, passato alla storia come strage di Marzabotto. Vincitore, tra gli altri, del premio del pubblico all’ultimo Festival di Roma, e diretto dal regista del piccolo grande caso de Il vento fa il suo giro, il film rilegge una tragica pagina della nostra storia attraverso gli occhi ingenui, eppure carichi di attesa e speranza, di una bambina.

 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.