BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ANTEPRIMA/ Bernardini: i miei appunti sulla "sfida"di portare in Tv la fiction su S. Agostino

Pubblicazione:

preziosi_agostino_R375.jpg

Portare il film tv su S. Agostino qui, nella sacrestia della chiesa romana degli agostiniani - dove persino Lutero veniva in visita prima dellla rottura - e poi parlarne nella meravigliosa biblioteca Angelica, è probabilmente il modo giusto, visto che qui riposano le spoglie di Monica, madre del santo.

 

Sintesi popolare, la storia per bigini e per frammenti, anche quella dei santi. Agostino, intelligente e presuntuoso oratore e servo dell'imperatore, che incontra il vecchio, saggio e libero vescovo Ambrogio. Elementi alti e bassi, persino la sua paternità difficile, da intellettuale distratto. Virile e consapevole Ambrogio, che difende l'Incarnazione: "La verità è una persona, Gesù Cristo". Ma combatte contro il potere che vuole contrastare e controllare la Chiesa.

 

Rieccheggiano le parole della Confessioni, parole intime, dirette.

 

Come risolvere la "notte" e la conversione di Agostino? Non vi anticipo come lo fa la fiction.

 

Ambrogio diviene suo padre nello spirito. Agostino: "Ho sempre parlato troppo, oggi per la prima volta ho ascoltato la Tua voce" e piange.

 

Arriva il "Tardi ti amai" di Agostino, che con la sua sola citazione suscita vera commozione. Sono le citazioni delle sue parole a dar fiato alla storia, insieme ai grandi attori come Nero, Guerritore e Giordana.

 

Preziosi bello, moderno, forse di gamma limitata (sincero ma confuso nel raccontare la sua avventura di interprete).

 

CLICCA SUL PULSANTE >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L'ARTICOLO SULL'ANTEPRIMA DELLA FICTION SU SANT'AGOSTINO 



  PAG. SUCC. >


COMMENTI
29/01/2010 - Io la guardo, poi si vedrà. (claudia mazzola)

Conosco così poco della vita di S.Agostino che vale comunque la pena di seguirla, qualcosa di buono mi darà!