BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ANTEPRIMA/ Bernardini: i miei appunti sulla "sfida"di portare in Tv la fiction su S. Agostino

E' stata presentata la nuova miniserie Rai che andrà in onda in prima serata su Raiuno sulla figura di Agostino d'Ippona, uno dei più importanti santi della cristianità. MASSIMO BERNARDINI, giornalista e conduttore di Tv Talk era presente e racconta, in vista del live blogging su ilsussdiario.net di domenica e lunedì sera le sue impressioni

preziosi_agostino_R375.jpg (Foto)

Portare il film tv su S. Agostino qui, nella sacrestia della chiesa romana degli agostiniani - dove persino Lutero veniva in visita prima dellla rottura - e poi parlarne nella meravigliosa biblioteca Angelica, è probabilmente il modo giusto, visto che qui riposano le spoglie di Monica, madre del santo.

Sintesi popolare, la storia per bigini e per frammenti, anche quella dei santi. Agostino, intelligente e presuntuoso oratore e servo dell'imperatore, che incontra il vecchio, saggio e libero vescovo Ambrogio. Elementi alti e bassi, persino la sua paternità difficile, da intellettuale distratto. Virile e consapevole Ambrogio, che difende l'Incarnazione: "La verità è una persona, Gesù Cristo". Ma combatte contro il potere che vuole contrastare e controllare la Chiesa.

Rieccheggiano le parole della Confessioni, parole intime, dirette.

Come risolvere la "notte" e la conversione di Agostino? Non vi anticipo come lo fa la fiction.

Ambrogio diviene suo padre nello spirito. Agostino: "Ho sempre parlato troppo, oggi per la prima volta ho ascoltato la Tua voce" e piange.

Arriva il "Tardi ti amai" di Agostino, che con la sua sola citazione suscita vera commozione. Sono le citazioni delle sue parole a dar fiato alla storia, insieme ai grandi attori come Nero, Guerritore e Giordana.

Preziosi bello, moderno, forse di gamma limitata (sincero ma confuso nel raccontare la sua avventura di interprete).


COMMENTI
29/01/2010 - Io la guardo, poi si vedrà. (claudia mazzola)

Conosco così poco della vita di S.Agostino che vale comunque la pena di seguirla, qualcosa di buono mi darà!