BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MERLIN/ Torna il fantasy nella Tv italiana: sarà degno erede di Fantaghirò?

Pubblicazione:

merlin_R375.jpg

Come già accade nelle diverse storie di streghe e supereroi, l’introduzione della magia permette di sottolineare che “un grande potere comporta grandi responsabilità” e lancia il tema del destino legato alle proprie capacità, in un momento storico in cui nessuno si sente più predestinato a niente e pochi ancora credono che valga la pena combattere per cambiare il mondo.

 

Certo non bisogna aspettarsi fedeltà al mito originario, che voleva Camelot fondata da Artù, Ginevra di nobili origini e Merlino mentore del giovane re. Scegliendo di concentrarsi sull’adolescenza dei protagonisti, gli autori hanno reso Merlino e Artù coetanei, il primo generoso, umile e fedele, combattuto tra il desiderio di rivelare la sua vera identità di mago e quello di proteggere il suo re; il secondo, un bulletto biondo e viziato, che impara il valore dell’amicizia e si avvia a diventare un carismatico re.

 

E Ginevra? È una servetta di colore, grintosa e leale, mentre Morgana è una splendida ragazza divisa tra l’affetto per Artù e il suo dono di visionaria. La prima stagione ha seguito la nascita di un rapporto di amicizia complesso, intenso, stretto come solo tra adolescenti può esistere: Merlino e Artù, che inizialmente si detestano e poi diventano “le due facce della stessa medaglia” sono figure complementari e incarnano il tema cruciale della giovinezza, ovvero la scoperta delle proprie capacità ma anche dei propri doveri.

 

Chi parla più oggigiorno di missioni, responsabilità collettive, volontà di sacrificarsi per gli amici o per costruire un futuro migliore? Le storie fantasy consentono di farlo, mettendo in campo battaglie, regni, draghi ed eroi costretti a combattere con le proprie forze contro un mondo ostile, a fare i conti con se stessi e le proprie possibilità e, in definitiva, a crescere.

 

Un anno fa, il sipario è calato sulla vittoria di Merlino contro la perfida e affascinante Nimueh, che mira a riportare la magia a Camelot senza farsi scrupoli morali (al contrario di Merlino, che la utilizza sempre per nobili intenti); non resta che vedere se al nostro mago riuscirà l’incantesimo di restare il sabato sera su Italia 1, come promesso, per tutta la seconda stagione, senza le sparizioni e gli spostamenti a cui i prodotti di nicchia sembrano essere destinati.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.