BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LOST 6/ 2. Come eravamo: le ultime cinque stagioni viste da Benjamin Linus

Pubblicazione:

michael_emerson_R375.jpg

 

Ma la mia croce e delizia è John Locke, “calimero” come me, persino il padre l’ha defenestrato e condannato in carrozzina. Precipitato sull’isola sgambetta come uno stambecco e si sente a casa.
Arriva il momento in cui mi chiede di conoscere Jacob, entità che pervade e comanda l’isola. Non ho mai visto Jacob, mi ha sempre manovrato come un burattino per bocca d’altri.

 

Capirete quindi che quando rivolge la parola a Locke, chiedendogli per giunta aiuto, mi sento umiliato e geloso. Tanto da sparare all’ex paralitico.

 

Scopro nel frattempo che Widmore, nemico esiliato dall’isola, ha mandato una nave cargo per catturarmi e sterminare tutti. I superstiti si illudono che siano i soccorsi della fidanzata di Desmond, naufragato sull’isola tempo prima. L’amorevole Penny, figlia di Widmore, sta davvero cercando da anni il tormentato ex frate ma, ahimè, come cerco di spiegare all’ottuso Jack, la nave é del padre e non promette buone cose.

 

I supersiti si dividono, chi spera nei soccorsi va alla spiaggia sotto la guida di Jack.
Io, Locke e altri ci rifugiamo nel villaggio Dharma aspettando il peggio. E infatti Marvin, braccio armato di Widmore, salpa sull’isola invadendo il villaggio e uccidendo sotto i miei occhi Alex. Per la prima volta qualcosa in me si spezza e capisco che non è più un gioco.

 

Nel frattempo Jack, Kate, Hugo, Sayd, Sun, Desmond e Aaron (bimbo della scomparsa Claire) si salvano dall’esplosione della nave cargo e sono ritrovati in mare da Penny. Tornano al mondo con la solenne promessa di non fare parola dei compagni rimasti sull’isola, per difenderli.

 

CLICCA IL PULSANTE >> QUI SOTTO PER PROSEGUIRE LA LETTURA DELL'ARTICOLO SU LOST 6



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >