BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SANREMO 2010/ Un po' talent e un po' show: si apre il sipario del sessantesimo Festival

Pubblicazione:

antonella_clerici_R375.jpg

 

Il Festival cavalca la scia mediatica che si è creata intorno al personaggio Morgan, sfruttando al meglio i gossip, gli scoop, le dichiarazioni dell’uno e dell’altro in pieno stile reality. Ma quest’anno più che mai la kermesse musicale prende in prestito dal genere più in voga della tv italiana: il talent show. Forte della vittoria dello scorso anno di Marco Carta, uscito dalla scuola di Amici, anche quest’anno molti dei concorrenti sono “presi in prestito” da un talent. A partire da Marco Mengoni e Noemi, ex allievi dell’escluso Morgan in quel di X Factor, che gareggeranno orfani del loro insegnante.

 

Per passare a Valerio Scanu, ex “amico” di Maria De Filippi che canterà una canzone scritta da un concorrente di quest’anno di Amici, Pierdavide Carone, e che nella serata dedicata ai duetti farà coppia con la vincitrice 2009 di Amici, Alessandra Amoroso.

 

E, infine, come non citare Emanuele Filiberto, che ormai viene ricordato più per le sue doti danzerecce che lo hanno fatto trionfare a Ballando con le stelle, che non per lo stretto rapporto di parentela con l’ultimo re d’Italia.

 

Ma anche il meccanismo del festival ricorda da vicino quello di ogni reality o talent che si rispetti: uno svolgimento a eliminazione, in cui i cantanti procedono nella competizione grazie al televoto e al parere della giuria presente in sala o addirittura dell’orchestra. Un procedimento un po’ macchinoso, che fa del ripescaggio la sua ragion d’essere.

 

Ci chiediamo cosa ne capirà il pubblico degli over 65, il vero zoccolo duro di Rai Uno e del festival in generale, ma giustamente non ha senso non rinnovare il format dell’evento musicale dell’anno e cercare di rivolgersi al pubblico più giovane.

 

CONTINUA LA LETTURA DELL'ARTICOLO SU SANREMO, CLICCA IL PULSANTE >> QUI SOTTO



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >