BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ANNO ZERO/ Quell’omaggio a Pasolini che alimenta la speranza dell’Abruzzo

Pubblicazione:

milo-valloneR375.jpg

Il film è girato a San Valentino in Abruzzo Citeriore e Caramanico, in provincia di Pescara, con un prologo e un epilogo a L’Aquila, nei pressi di una basilica di Collemaggio che, con le sue impalcature e le sue macerie, racconta con altrettanta intensità la sofferenza,  le attese, e le domande di un popolo fiero e tenace.


Oltre allo stesso Vallone, che è protagonista e regista del suo primo film dopo anni di successi teatrali, il cast è composto da cinquantadue attori rigorosamente abruzzesi, bravi e motivati, tra cui Ilaria Cappelluti, Paolo Paolini, Fabio Ventura, Piero Pantalone, Emiliano Scenna, Luigi Belpulsi e Michele Di Mauro, con la partecipazione straordinaria di Edoardo Siravo, artista dal sangue abruzzese ma noto al grande pubblico per la sua partecipazione ad alcune fiction.

 

Il lungometraggio è liberamente tratto da Bariona o il figlio del tuono, con sottotitolo Racconto di Natale per cristiani e non credenti, opera di Jean Paul Sartre, il filosofo e scrittore esistenzialista e ateo che ha trattato con commovente rispetto e convinta intensità il tema della natività del Cristo.

 


PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO, CLICCA SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >