BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TEEN DAYS/ La serie che sembra un talent-show, ma è un cartoon made in Italy

Pubblicazione:

teen-dayR375.jpg

Vestite all’ultima moda, innamorate di principi anticonvenzionali e pronte a combattere unite per sconfiggere il male, le Winx hanno conquistato le bambine di mezzo mondo, anche se – al pari della nipponica gattina di Hello Kitty – più per il successo del merchandising che per il contenuto delle storie.


Eppure, questi fenomeni hanno inaugurato una stagione di prodotti italiani moderni e ben fatti, come Scuola di Vampiri (Cartoon One) e Huntik, la risposta maschile alle Winx, che ha saputo miscelare il modello del videogioco con la tradizione narrativa e il ritmo action americano.


Autori e produttori hanno capito che sfruttare la passione delle ragazzine per la moda, la musica e le serie Tv americane permette di non fare scivoloni sul target 8-12: Teen Days riesce a catturare l’attenzione riproponendo ingredienti classici, già visti non solo nei telefilm targati Disney Channel, ma anche nei vecchi cartoni giapponesi come Kiss Me Licia.

 

In più, sfrutta abilmente alcuni “topoi” adolescenziali moderni, come il rapporto con il proprio corpo e la moda (guardate le due protagoniste femminili: una veste con salopette sformate e sfoga la tensione nel cibo, ma si accetta così com’è; l’altra è cool e sembra una Barbie, anzi, una Winx) e il grande sogno di sfondare nel mondo dello spettacolo.

 


PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO, CLICCA SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >