BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TEEN DAYS/ La serie che sembra un talent-show, ma è un cartoon made in Italy

Pubblicazione:

teen-dayR375.jpg

Una band giovanile, un concorso di musica tra licei, storie di amicizia, rivalità e primi amori tra adolescenti. Sembra la trama di High School Musical e invece si tratta di Teen Days, nuovo prodotto d’animazione made in Italy firmato da Maurizio Nichetti e trasmesso dalla Rai, che arriva per prima sul mercato europeo con un talent show sulla scia di Amici e X-Factor trasposto in cartone animato.


La novità giunge proprio nel momento in cui la programmazione per bambini di Rai Tre sta per traslocare sul satellite, lasciando Cartoon Flakes, il contenitore mattutino di Rai Due, come ultimo baluardo under 14 del servizio pubblico. Se è vero che Sky, con i suoi canali tematici, è più allettante della Tv generalista, il rischio è che mamma Rai diminuisca l’investimento nei prodotti per il suo pubblico più giovane, spegnendo lo slancio produttivo dell’animazione italiana.


Teen Days, infatti, è l’ultimo nato di una serie di cartoni co-prodotti dalla Rai, che hanno dimostrato un interessante sforzo narrativo e un tentativo di conciliare elementi moderni e tradizione. I trentenni di oggi certo ricorderanno (e rimpiangeranno) le storie degli anni Ottanta e Novanta, quando l’animazione giapponese offriva al pubblico prodotti che, dal punto di vista narrativo, non avevano nulla da invidiare ai telefilm americani odierni.


Negli ultimi anni, invece, la mania per velocità e tecnologia aveva portato alla diffusione di cartoni animati strutturati come videogames, con mostri, lotte a suon di computer e minimo sforzo narrativo; mentre i maestri giapponesi ci abbandonavano, però, arrivavano i rinforzi dagli animatori europei e italiani, con il successo mondiale del fumetto, poi trasformato in cartone animato, delle Witch (targato Disney) e successivamente delle Winx, le fatine moderne della Rainbow.

 

PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO, CLICCA SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO



  PAG. SUCC. >