BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Nuove promesse tra spettacoli e sport: i fuoriclasse del domani

Pubblicazione:

Personaggi incredibili con qualità fantastiche e performances eccezionali, sono i fuoriclasse del domani, i giovani talenti del futuro della società contemporanea che già adesso stanno mietendo successi e riconoscimenti importanti. Una di queste giovani promesse dell'Italia degli anni 2000 è Valentina Correani. Valentina Correani è nata a Roma  il 27 dicembre 1982, si sta laureando al D.A.M.S., ha fatto la modella,  ha all'attivo esperienze teatrali, nella radio, nel campo della pubblicità e cinematografiche. Ha dimostrato finora grande professionalità e grande competenza, è simpatica, bellissima e spontanea, tutti ingredienti che possono piacere a un pubblico soprattutto di fascia giovanile. Conduce con successo su Mtv il programma “Hit List Italia”, la classifica dei singoli più venduti in Italia . Si candida a diventare il volto copertina di Mtv dei prossimi anni. E chissà presto la vedremo in qualche film importante, magari di qualche regista d'autore.

Altro personaggio molto promettente è quello di Gloria Anselmi, nata Voghera il 19 gennaio 1981. E' una vera artista, capace di fare migliaia di cose, oltre che cercare di perfezionare continuamente la sua preparazione culturale. Recentemente, proprio quest'anno si è laureata all'università Iulm di Milano. Vuole continuare a migliorarsi andando a Roma a studiare cinema, o magari chissà al mitico Actor's Studio in America. Le sue qualità principali, oltre a una bellezza straordinaria, sono l'eleganza, il fascino, la capacità recitativa incredibile e uno charme francese che l'hanno fatta paragonare da un regista all'attrice francese Emanuelle Bejart. Ha girato numerose pubblicità di successo, ha esperienza cinematografica e teatrale, sa cantare e ballare ha lavorato come autrice alla radio. Ma oltre a questo anche nel tempo libero si dedica a passioni molto interessanti. Ha scritto infatti alcuni cortometraggi  e vorrebbe entrare nel mondo della moda, dato che ha creato delle sue idee anche in questo campo. Vorrebbe dedicarsi anche alla letteratura e fare nel frattempo il mestiere di reporter. E poi le piace anche disegnare nei ritagli di tempo. Che dire di lei? Una persona attenta a tutti i settori dell'arte, con l'intelligenza di documentarsi e andare alla ricerca di tutto ciò che è affascinante in questa vita. Come il suo pensiero sull'arte che secondo Gloria Anselmi può dare un senso importante all'esistenza di una persona. Per lei c'è un dna naturale che ciascuno si porta dentro, per cui si nasce in parte artisti e poi lo si diventa ancora di più completandosi con lo studio,  con la preparazione e con la competenza. Leggendo molto, magari i suoi autori preferiti come Paulo Coelho, Calvino e affinando l'arte di recitare per poter un giorno interpretare Molierè, Goldoni o Shakespeare, l'autore che lei preferisce. Sognando un giorno l'oscar e un futuro da star. Sempre con eleganza come è lo stile di Gloria Anselmi.

Passando al calcio, lo sport più popolare del mondo e naturalmente in Italia vede due giovani giocatori che potrebbero ripercorrere le gesta dell'Italia mondiale del 2006 in Germania. Uno è Sebastian Giovinco nato a Torino il 26 gennaio 1987 a Torino. Un fantasista eccezionale che quest'anno farà parte della prima squadra della Juventus, dopo essere cresciuto proprio nelle giovanili della grande squadra bianconera. E' un fantasista che ricorda Johann Cruyff e di cui spera di ripercorrerne le gesta e le vittorie. Magari proprio con quella Juventus con cui ha già militato due anni fa prima di passare all'Empoli e poi ritornare finalmente a casa. Con la Juventus ha già vinto due tornei di Viareggio. Senza dimenticare la sua carriera in azzurro che  l'ha visto giocare in tutte le nazionali dall'under 16 all'under 21. Andrà alle prossime Olimpiadi di Pechino.

Da Torino a Roma per un altra grande promessa che quest'anno è stata ceduta in prestito all'Atalanta. Lui è Alessio Cerci nato il 23 luglio 1987 a Velletri. Ha militato finora nella Roma, nel Brescia, nel Pisa. Ha fatto parte anche lui di tutte le nazionali dall'under 16 all'under 21, ma non potrà andare a Pechino per un brutto infortunio, che gli è capitato la scorsa stagione. E'un trequartista, un'ala che viene paragonato al giocatore francese Thierry Henry, ma potrebbe per le sue doti atletiche e agonistiche diventare il nuovo Garrincha.

E per dare un pizzico di internazionalità non poteva mancare colui che è riconosciuto ormai da tutti il nuovo re di Hollywood, Shia LaBeouf, nato a Los Angeles l'11 giugno 1986. Ha recitato recentemente al fianco di Harrison Ford nel film “Harrison Ford e il regno del teschio di cristallo” e secondo i critici, proprio a lui toccherà il compito di prendere l'eredità di questo grande attore e interpretare in futuro Indiana Jones. Che il mondo del cinema ha trovato finalmente il nuovo James Dean?

 

(Franco Vittadini)



© Riproduzione Riservata.