BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TV/ Sarà Alessio Vinci il successore di Mentana a Matrix

Pubblicazione:

Vinci_AlessioR375_16feb09.jpg

È stato svelato il nome del nuovo conduttore di Matrix che succede al dimissionario Enrico Mentana. Si tratta di Alessio Vinci, 40 anni, capo dell'ufficio romano della Cnn e corrispondente della rete all-news per l'Italia.

Il programma tornerà in onda su Canale martedì 24 febbraio. Lo annuncia Mediaset in una nota, sottolineando che è confermata la cadenza di tre seconde serata a settimana. Nei giorni scorsi l'azienda ha accettato le dimissioni da direttore editoriale di Mentana, che aveva criticato la gestione della vicenda di Eluana Englaro. A fianco di Vinci, nel coordinamento della redazione, sarà Alessandro Banfi, vicedirettore di Videonews, tra i primi curatori del programma con Enrico Mentana e già vicedirettore del Tg5.

Dopo la notizia il Cdr di Videonews ha annunciato la sospensione dello sciopero annunciato per martedì, confermando però lo stato di agitazione e ribadendo il proprio sconcerto per «le modalità in cui si è consumato il divorzio con Mentana, figura centrale dell'informazione televisiva italiana e per i tempi troppo brevi in cui si è disperso un patrimonio professionale che appartiene a tutti i giornalisti Mediaset e alla stessa azienda».

Alessio Vinci, nato in Lussemburgo da genitori italiani, lavora come giornalista alla Cnn dal 1989 ed è stato corrispondente da Berlino, Mosca e Belgrado. Per il servizio internazionale dell'emittente ha coordinato e prodotto le dirette televisive durante la prima guerra del golfo, nel 1991. Come capo dell'ufficio di corrispondenza della Cnn a Belgrado ha seguito la crisi Nato-Yugoslavia del 1999 e la caduta di Slobodan Milosevic. Come inviato ha prodotto numerosi servizi sul crollo delle torri gemelle di New York, nel 2001, seguendo poi le truppe americane in Afghanistan e in Iraq. Da Roma ha seguito la morte e i funerali di Giovanni Paolo II e quindi dell'elezione del nuovo pontefice Benedetto XVI. Dal 2001 è a capo dell'ufficio romano e nel 2005 ha ricevuto il premio giornalistico intitolato a Maria Grazia Cutuli.



© Riproduzione Riservata.