BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CINEMA WEEKEND/ Stavolta i “Mostri” combattono gli alieni e Avati racconta i suoi "amici del bar Margherita”

Pubblicazione:

barmargheritaR375_03apr.jpg

Comprare un cane per capire se si è in grado di fare un figlio è una scelta più comune di quel che si pensi (specie in America). Dal regista de Il diavolo veste Prada David Frankel arriva in sala la commedia romantica Io & Marley con Jennifer Aniston e Owen Wilson nei panni di una coppietta di sposini decisi a fare le prove generali con un quadrupede prima di diventare genitori. La realtà dimostrerà quanto sia illusoria la pretesa (e quando i figli arrivano veramente si capisce la differenza), ma il cane (il cucciolo Marley che si trasforma in una vera bestia) sarà comunque una bella risorsa per la famiglia, soprattutto nei tempi di crisi. E non mancano le risate.

 

Dagli autori di Step Up e Save the last dance arriva la nuova “commedia danzante” Ballare per un sogno di Darren Grant. Protagonista questa volta è la giovane Lauryn, trasferitasi da una piccola città dell'Indiana a Chicago per inseguire il sogno di entrare nella prestigiosa “Chicago School of Music and Dance”. Quando le viene però negata l’ammissione, decide di lavorare in un club notturno. Solo per cultori.

 

Pupi Avati ci riporta nella Bologna anni ’50 con Gli amici del bar Margherita in cui ricostruisce le atmosfere svagate di quegli anni, raccontandoci un pezzo della sua gioventù attraverso gli occhi di un diciottenne (Pierpaolo Zizzi). Il giovane vive con la madre (Katia Ricciarelli) e sogna di diventare un cliente fisso del Bar Margherita, luogo mitico, frequentato da personaggi stravaganti e pieni di fascino, qui interpretati da Diego Abatantuono, Neri Marcoré, Fabio De Luigi, Laura Chiatti e Luigi Lo Cascio. Avati sembra raccontare sempre la stessa storia, ma questa volta i personaggi e gli attori sono veramente in forma.

 

È stato uno dei titoli più dirompenti della stagione in Francia, Louise Michel, di Gustave de Kerven e Benoit Delépine, premiato dalla giuria al Sundance Film Festival nella sezione World Cinema. Un film surreale e grottesco nelle intenzioni, ma che si è trovato ad essere molto più aderente alla realtà di quanto previsto, a causa della crisi e degli episodi di sequestri di manager che, proprio in Francia, hanno affollato la cronaca in questi giorni: un gruppo di operaie licenziate in tronco decide di investire la liquidazione in una missione drastica: ammazzare il titolare assumendo un killer (non proprio) professionista. Calzante.

 

Per finire, il nuovo film d’animazione targato DreamWorks Mostri contro alieni di Rob Letterman e Conrad Vernon; un film che fa l’occhiolino ai B-Movie degli anni ’50, da Blob a Il mostro della laguna. Un film solo a tratti divertente, e che basa tutto il suo appeal nell’essere un 3-D, da vedere con gli appositi occhiali, per poterne apprezzare il lati più spettacolari. Ma di questo parleremo più approfonditamente in seguito.

 

 GUARDA IL TRAILER DI "IO & MARLEY"

 


Fornito da Filmtrailer.com



© Riproduzione Riservata.