BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LA TRIBU'-MISSIONE INDIA/ Anticipazioni: il regolamento del reality, confermati Nina Moric e Fabio Fulco

Pubblicazione:

trib%C3%B9-peregoR375_28lug09.jpg

La Tribù-Missione India – Continuano le anticipazioni su La Tribù-Missione India, il reality “estremo” per cui si sta creando grande attesa, che prenderà il via il 16 settembre su Canale 5, condotto da Paola Perego per cui attualmente sono previste sette puntate. Il sito mondoreality riporta alcuni punti del duro regolamento che dovranno rispettare i concorrenti del gioco, che saranno dodici.

A proposito di concorrenti, dopo aver dato notizia del rifiuto di Laura Freddi, sembra invece confermata la presenza di Nina Moric, che ha deciso di tornare in tv dopo la breve esperienza con Bellssime, il cabaret del Bagaglino, Eleonora Brigliadori e Fabio Fulco, attore e fidanzato di Cristina Chiabotto. Nessuna conferma per quanto riguarda la partecipazione di Andrew Howe e del figlio del cantante Vasco, Davide Rossi.

 

La Tribù-Missione India, regolamento - A grandi linee il regolamento è simile a quello degli altri adventure game: i dodici concorrenti dovranno vivere all’interno di una tribù indiana, dove saranno ripresi dalle telecamere 24 ore su 24. Superando delle prove e seguendo alla lettera i costumi del luogo, il gruppo con le nomination prima e il pubblico attraverso il televoto dopo, dovrà decidere chi non si è integrato con la nuova realtà e nominarlo ed eventualmente mandarlo a casa. L’ultimo concorrente rimasto in gara sarà il vincitore della Missione India e si porterà a casa il montepremi finale.

Il reality, se non dovesse essere imbottito di situazioni trash e se dovesse rispettare appieno le tradizioni culturali della tribù che lo ospita, potrebbe risultare veramente interessante, sia per i concorrenti, che per una volta potrebbero andare in studio e parlare con cognizione di causa di esperienza unica che li ha cambiati (non come nel caso di La fattoria, La talpa o L’isola dei famosi), sia per il pubblico che potrebbe conoscere un nuovo format e, perchè no, un nuovo angolo di mondo.



© Riproduzione Riservata.