BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

STAGIONE TV 2010/ 1. Canale 5: cinque mesi di Grande Fratello, De Filippi e Bonolis insieme. Anticipazioni

Pubblicazione:

piersilvio_berlusconi_R375.jpg

La congiuntura economica sta mettendo in crisi la televisione, nel primo semestre vi è stato un calo del 12% - 13% degli entroiti pubblicitari. Chiaramente non si può restar fermi, anzi bisogna cercare di contenere i costi e sviluppare nuove idee. Premesso che in tv ormai non si inventa più niente, anzi si copia e si riadatta, a mente fredda andiamo a vedere le novità che la televisione del Biscione propone per il nuovo palinsesto.

Partiamo dall’ammiraglia, Canale 5 e dalla fiction: le novità sono Doc west con Terence Hill, Intelligence con il bel Raul Bova ed Attenti a quei due con Greggio e Iacchetti. Non male come biglietto da visita, vedremo poi se le aspettative saranno rispettate.

 

A ottobre ripartirà il Grande Fratello e visto il successo di quest’anno durerà la bellezza di cinque mesi. Troppi? Può darsi, ma solo il pubblico ce lo dirà. Sta di fatto che il programma verrà spremuto all’inverosimile, importante sarà la scelta dei partecipanti ed il lavoro autorale.

Sicuramente si avranno partecipazioni ad effetto, un occhio al sociale, al gossip, un po’ di sex, un bel frullato generale e forse si avranno dei buoni ascolti. Nonostante il mio giudizio negativo sul programma, quest’anno non mi sbilancio, vedremo se i telespettatori si incolleranno alla tv.

 

Bonolis si ripresenterà con il fido Laurenti con Chi ha incastrato Peter Pan? Il programma è datato e francamente Bonolis a Mediaset non è mai riuscito a bucare il video. Il Festival sanremese è stato un successone, ma lì Paolino ha avuto a disposizione il mondo intero. Personalmente, visto il periodo di crisi ed i piagnistei del conduttore per non essere stato chiamato per il Sanremo 2010 dalla Rai, non gli avrei rinnovato il contratto.

 

Circola voce di un sodalizio tra Bonolis e Maria De Filippi per una super produzione: per ora è solo un’idea, concretamente non c’è nulla sul tappeto, c’è solo il rischio di una implosione.

 

Gli italiani in questo momento storico hanno bisogno di svagarsi e perciò mi pare azzeccata l’idea di cinque serate tematiche di Zelig con i comici più famosi.

Dopo la faticaccia di quest’anno Barbara D’Urso verrà catapultata alla domenica pomeriggio. Qui c’era la bella Paola Perego con il suo programma trash. Di meglio sotto l’aspetto qualitativo si può fare, bisogna vedere se serve o se è più utile e conveniente stare sui livelli del 2009. La Perego condurrà l’ennesimo reality, questa volta da un paese caldo, pare l’India. Il rischio è che diventi un clone dell’Isola dei Famosi di Rai due.

 

Alessio Vinci è stato riconfermato alla guida di Matrix e perciò lascia definitivamente la CNN. Verrà probabilmente operato un cambio di scenografia, troppo legata al ricordo di Mentana. La concorrente Porta a Porta è avvisata e nonostante gli stizziti comunicati di Vespa contro i risultati di Matrix, dovrà stare in campana. Mattino cinque si priva della D’Urso e con il bravo Brachino entrerà in scena Federica Panicucci. La trasmissione mattiniera si stava ormai consolidando con una propria identità con buoni risultati, la scelta dell’ex dj, adatta ad un pubblico più giovane, è forse azzardata.

 

Più che novità di contenuti si hanno dei volti che a volte ritornano.La tv non cambia, i conduttori si riciclano e la qualità scompare.



© Riproduzione Riservata.