BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

REALITY/ 1. La Tribù, e Singles nel mondo: con concorrenti riciclati ripartono nuovi e vecchi format, "droga" degli italiani teledipendenti

Pubblicazione:

Latrib%C3%B9MissioneIndia_logoR375_26ago09.jpg

Sapevo che mi sarebbe toccato, ma in fondo ho vissuto tre mesi di pace. A malincuore debbo riparlare dei reality che a breve partiranno sulla Rai e Mediaset. Non mi sono mancati né la siliconata del GF9, né Corona e La Fattoria, tanto meno L’Isola dei famosi e l’obrobioso AnnoZero, che considero al pari degli altri reality, Spifferi dalla Rai danno per salvo il soldato Santoro, ma per esiliati Travaglio e Vauro. Vedremo che forza di fuoco userà il nostro ex europarlamentare per non cedere sui due scomunicati.

Berlusconi, lo sappiamo, è il più avanti di tutti, aveva promesso una sua casa ad un terremotato e prontamente l’ha messa a disposizione in Sardegna, ma ciò non è bastato, ha dato anche alloggio a tre giovani terremotati nella casa del Grande Fratello 10 che partirà ad ottobre.

 

Guardate la notizia sotto l’aspetto mediatico, fantastica, pare che l’idea agli autori l’abbia data proprio il Cavaliere. Questa è una indiscrezione trapelata ad arte in questa calura d’agosto per dare smalto al Nostro. Pare che abbia messo come condizione che nella casa non si parli e non si faccino festini per non risvegliare il quotidiano, ormai dedito quasi esclusivamente al gossip, Repubica (è il nuovo nome del giornale). E mentre in Inghilterra Chanell 4 annuncia che nel 2010 il GF non verrà mandato in onda a causa dell’affossamento degli ascolti, passati dagli 8 milioni del 2002 ai 2 milioni del 2008 in Italia la decima edizione durerà cinque mesi e sarà la più imprevedibile vista finora. Endemol ha diffuso un comunicato in cui dice che il GF nel mondo non è affatto in crisi ed a maggior ragione in Italia. Parliamo ora dei reality che partiranno a breve.

 

Per Raidue è in arrivo Singles nel mondo. Il titolo è provvisorio, mentre la realizzazione del programma è già a buon punto. Ambientato in Argentina, due squadre miste con tre uomini e tre donne, rigorosamente singles, si affronteranno in giro per il paese in un adventure-game fatto di prove di rafting, corse a cavallo coi gauchos, gare di tango, etc., il tutto condito da approcci sentimentali e non. Torneranno poi a coppie? Mistero. Fanno parte del cast tre ex dell’Isola, tre ex del GF più due veline delle trasmissioni Rai come inviate. Diciamo la parola giusta, riciclati dei reality.

 

L’ok era stato dato dall’ex direttore Antonio Marano, leghista doc: i casi sono due, aveva preso un coplp di sole in primavera, oppure aveva in mente di divulgare il verbo di Bossi in Argentina. E poi, perché proprio lì? Con la crisi galoppante e i costosi spostamenti di location esteri, non valeva invece la pena portarli sulle Dolomiti, che è diventato patrimonio dell’Unesco? Pare che abbiano volato in classe economica (sarà vero?) e che gli ingaggi siano da minimo tabellare (speriamo). In aereo sembra abbiano trovato come hostess, l’ex del GF 9, ex de La fattoria, ex dell’Alitalia, che ha ripreso la sua vecchia professione con una compagnia low cost. Finalmente lavora. Non ho messo nessun none e nessun cognome dei partecipanti, non vale neppure la pena citarli.

 

Se si parla dell’India si pensa a qualche progetto umanitario e a Madre Teresa di Calcutta. Ma a Mediaset è venuta l’idea di ambientare in uno dei paesi più poveri del mondo un reality, La Tribù – Missione India. Dodici persone vivranno in una tribù cercando di ambientarsi agli usi e costumi locali. Saranno seguite da telecamere 24 ore su 24 ed alla fine, dopo le nomination e le eliminazioni verrà designato il vincitore. Una specie di Isola dei famosi ambientata in un villaggio rurale. Il programma inizierà il 16 settembre su Canale 5 e sarà condotto in studio dalla bella Paola Perego, ormai rovinata dai reality, mentre pare che l’inviato sia Paolo Brosio (da Medjugorje all’India il passo è stato breve). Anche qui un pieno di riciclati, ma di lusso. A parte due partecipanti (?) al GF 9, degli altri faccio nomi, cognomi ed ingaggi.

Partiamo con Emanuele Filiberto di Savoia, che dopo aver tentato la strada politica si è rituffato nel reality per un compenso annuale con l’emittente di Cologno di 250.000 euro. Povero principe, tiene famiglia. Elenoire Casalegno 20.000 euro a puntata, Eleonora Brigliadori (ma dov’era finita?) 10.000 a pt., Susanna Messaggio 10.000 euro a pt., Matteo Cambi, imprenditore, fondatore del marchio Guru, 15.000 a pt., i due ex fratellini del GF 9 percepiranno 3.000 euro a pt. Si parla anche di Sara Varone e di Nina Moric e pare che l’ex calciatore Lentini sostituisca l’atleta azzurro Howe. Un’altra indiscrezione trapelata è il costo dell’albergo per tutto il personale di produzione: 400.000 euro, alla faccia della crisi. Non potevano andare a Favignana, così i partecipanti facevano un reality disintossicante dalla tv nella comunità recupero di Mondo X?

Parliamo ora del contenuto. L’idea è alquanto originale (ma dove?), vivere in capanne di paglia a stretto contatto con gli indigeni locali, che tutti assicurano siano veri e non attori. Che ridere, non ci crede nessuno. Ma bisogna pur inventare ed ideare qualcosa di nuovo e peggiore dei reality precedenti. Ha già fatto notizia prima di iniziare per la lite via giornali tra la Perego e la D’Urso. La prima, spalleggiata dal proprio agente ha dato una botta parlando di dimissioni. Ma tutto è rientrato velocemente, le scaramucce fanno parte dei giochi. Un punto a favore per questo genere televisivo c’è: crea dei posti di lavoro per i disoccupati e i desaparecidos della tv. Pare che anche questa sia una vecchia idea di Berlusconi quando parlava di un milione di posti di lavoro.

 

N.B. A breve su Facebook partirà una raccolta di adesioni con lo scopo di raggiungere 500.000 firme. Per che cosa? Per chiedere che i reality facciano parte della lista delle droghe pesanti.



© Riproduzione Riservata.