BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

REPORT/ Video - Riassunto puntata 24 ottobre 2010 - Gabanelli: impossibile separare il ministro Tremonti dalla sua storia di tributarista

Pubblicazione:

milenagabinelli_R400.jpg

 
«Devono entrare 10,5 miliardi per tenerci lontano dalla speculazione, basteranno le nuove misure previste dalla manovra di luglio? Scudi, condoni, sanatorie: gli sconti agli evasori sono stati sempre giustificati dal bisogno di far cassa, ma a quale prezzo? Si poteva evitare di arrivare a questo punto? E chi ne aveva il potere e il dovere?» si chiede la Gabeannelli. «Ci aspettano manovre delle regioni e dei comuni su tariffe locali, trasporti e sanità senza le liberalizzazioni che avrebbero controbilanciato gli aumenti. Il rischio è che le famiglie si debbano caricare sulle spalle anche le spese dei servizi per cui pagano anche le imposte, come sta già succedendo in Veneto e in Puglia», afferma, passando, poi, ad esporre il concetto cardine: «Adesso io so di fare la parte dell’odiosa. Ma è difficile separare il Tremonti ministro dalla sua storia di tributarista di successo. E’ chiaro che la storia dell’evasione in Italia ha origini lontane, ma chi si occupa di contrastarla da quasi un decennio è lui», commenta la conduttrice. «E quando faceva un altro mestiere ha fatto una consulenza a San Marino. Allora com’è potuto succedere che si scudassero dei contanti lasciandone una buona parte là? Lo studio Vitali Romagnoli Piccardi fondato da Tremonti ha tra i suoi clienti aziende pubbliche come Tirrenia di cui il ministro Tremonti gestisce la privatizzazione».

 

CLICCA >> QUI SOTTO PER IL VIDEO DELLA PUNTATA DI IERI



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >