BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SOTTO IL CIELO DI ROMA/ Riassunto e finale seconda e ultima puntata e finale. La vittoria di Pio XII

Pubblicazione:

Sotto_Il_Cielo_Di_RomaR400.jpg

I tedeschi ordinano allora la tremenda rappresaglia: 10 italiani da fucilare per ogni tedesco ucciso. Marco fugge mentre i tedeschi uccidono gli italiani e cade sotto le fucilate dei nazisti. Arriva il tremendo massacro delle Fosse Ardeatine. Nel frattempo gli alleati avanzano: i nazisti non hanno scelta, uccidere il Papa. L’ex generale andato al fronte gli aveva avvertiti: chi usa la forza sul Papa muore e il nuovo generale resta impressionato. Chiede udienza a Pio XII, faccia a faccia. Il gerarca tedesco chiede l’intervento presso gli alleati per intercedere per la loro salvezza, ma Pio XII è certo che l’ordine per cui il generale è davanti a lui è di ucciderlo.

 

Il papa nel frattempo aveva consegnato le sue memorie a Montini, in cui si dimetteva dal soglio Pontificio. Perché se fosse morto, sarebbe morto l’uomo, ma non avrebbe messo in difficoltà il Papato. Con queste parole si rivolge al tedesco: “Un uomo è fatto da luce e tenebra ed l’uomo a decidere se lasciarsi vincere dalla luce e dalle tenebre”. Il generale, profondamente colpito dalle parole di Pio XII chiede a Montini di vedere la Cappella Visitina.

 

Resta commosso e i tedeschi così si ritirano da Roma. Gli ebrei ritornano nelle loro case, anche Miriam e Davide, che sposati nel frattempo, davanti alla loro casa trovano vivo Riccardo.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.