BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

VIENI VIA CON ME/ Saviano, Fazio e gli autori: inaccettabile chiederci spazio per le posizioni pro-life

Pubblicazione:

vieni_via_con_me_saviano_indice_suR400.jpg

 Ci sarebbe, poi, ragione di principio, legata al fatto che «un programma di racconti, come il nostro – aggiungono - non ha la pretesa né il dovere né la presunzione di rappresentare tutte le opinioni. Non siamo un talk-show, non siamo una tribuna politica. Se ogni associazione o movimento che non si sente rappresentato da quanto viene detto in trasmissione chiedesse di dire la sua, non basterebbero mille puntate di “Vieni via con me”». Per dar voce alle posizioni del movimento pro-vita, la Rai disporrebbe «di spazi adatti, che del resto già ne usufruisce ampiamente. L'idea che ogni opinione, ogni racconto, ogni punto di vista, ogni storia umana debba essere sottoposta a un obbligo di replica ci pare lesiva della libertà autorale, della libertà di scelta del Pubblico, e soprattutto della libertà di espressione».



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.