BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SARAH SCAZZI/ Quarto grado: dubbi sul cadavere di Sarah, ora del delitto e Cosima Misseri. Riassunto puntata 26.11.10

Pubblicazione:

Salvo Sottile, conduttore di Quarto Grado  Salvo Sottile, conduttore di Quarto Grado

Ci sono dubbi sull’ora del delitto: Sarah è stata davvero uccisa in sette minuti intorno alle 14.30 del 26 agosto? I risultati autoptici lascerebbero dubbi rispetto a quanto raccontato da Misseri. Anche su Cosima ci sono molti punti oscuri: è stata davvero al lavoro quella mattina? Dei testimoni confermerebbero, ma risulterebbero anche due versamenti in banca in un orario compatibile con quello in cui la donna avrebbe dovuto lavorare, ma ci sono anche in questo caso dubbi sulla firma che la donna avrebbe fatto in banca. E’ davvero la sua? Oscuro anche il luogo del delitto: è stata davvero uccisa in garage oppure è stata strangolata in casa Misseri?

 

Perchè, come hanno riferito a Quarto grado in un servizio, Michele Misseri ha usato la frase “l’hanno trascinata” durante l’incidente probatorio? Riguardo Sabrina Misseri, l’avvocato Emilia Velletri ha detto che sono pochi gli indizi a carico della sua assistita, forse solo le telefonate. E poi ha affermato che attualmente, agli atti depositati, manca ancora il referto che dimostra che il cadavere trovato nel pozzo sia quello di Sarah.

 

La rivelazione potrebbe essere clamorosa, in realtà Garofano ha spiegato che il Ris (il generale ha parlato con i colleghi della Scientifica) ha riscontrato la compatibilità del dna del cadavere con quello dei parenti di Sarah, ma il referto non è ancora agli atti.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.