BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MARIO MONICELLI/ La ricostruzione del suicidio del regista 95enne

Pubblicazione:

monicelli_R400.jpg

MARIO MONICELLI IL SUICIDIO – Mario Monicelli, 95 anni, si è tolto la vita ieri sera buttandosi dal quinto piano dell'ospedale San Giovanni di Roma.E’ successo verso le 21 di ieri al reparto di urologia dell'ospedale San Giovanni di Roma, dove era ricoverato da domenica.

Aveva un tumore alla prostata. Nessun biglietto, nessuna spiegazione. Secondo quanto riportato dal personale medico, il regista aveva effettuato la prima serie di esami per la terapia, poi era tornato nella sua stanza, una camera doppia che occupava da solo. Quindi ha aperto la finestra e si è gettato nel vuoto. Chi lo conosce dice che Monicelli saputo della malattia aveva dato segni di fastidio e insofferenza. «Era stanco di vivere» ha riferito un sanitario.

Anche il padre, lo scrittore e giornalista Tomaso Monicelli, aveva compiuto lo stesso gesto, suicidandosi nel 1946. La notizia si è diffusa immediatamente per televisioni e Internet. Amici e colleghi hanno espresso il loro dolore. Aurelio De Laurentiis. «Io che lo conoscevo profondamente e sapevo della sua grande dignità e del suo desiderio di essere sempre indipendente e autonomo, posso capire questo gesto. Ultimamente aveva perso anche la vista ma fino all'ultimo era stato capace di una deambulazione perfetta. Insomma una persona sana che non tollerava l'idea di poter dipendere da qualcuno».


CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER LEGGERE DEL SUICIDIO DI MARIO MONICELLI



  PAG. SUCC. >