BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

LE COSE CHE RESTANO/ Riassunto puntata 15 dicembre 2010 e anticipazioni 22 dicembre: Nino diventa papà, Nora ama il capitano?

La sintesi della seconda puntata della fiction di Rai Uno con Paola Cortellesi

La famiglia Giordani, Le cose che restano La famiglia Giordani, Le cose che restano

Le cose che restano, riassunto puntata 15 dicembre 2010 e anticipazioni terza puntata – Le cose che restano ha regalato una seconda puntata, su Rai Uno, ricca di emozioni forti: dopo la morte di Lorenzo, le vite dei fratelli Giordani si sono complicate. Nino e Andrea hanno messo in salvo una profuga clandestina e Nora la fa lavorare come infermiera nel suo studio di psicologa. Intanto Andrea, grazie al suo lavoro al Ministero degli Esteri e con l’aiuto di un poliziotto infiltrato, riesce a rintracciare Alina, la figlia della profuga, che fa la prostituta in un locale gestito da criminali e no vuole far sapere alla madre nulla di lei, anche se poi riuscirò a incontrarla. Intanto Andrea prosegue la sua relazione con Michel, ma all’arrivo inaspettato di Lila, la figlia di Michel, Andrea si tira indietro. Non riesce ad accettare la paternità del compagno e a instaurare un rapporto stabile.

Michel entra in terapia da Nora. E’ gravemente malato e sta per morire e con la scusa dell’aiuto psicologico racconta tutta la verità alla psicologa sulla malattia e sulla sua relazione complicata con il fratello della psicologa. Nora, oltre a dover gestire la famiglia (figlio piccolo e il marito Alberto) sta facendo terapia a un Capitano dell’aeronautica che dopo una missione in guerra ha perso la memoria, salvo labili ricordi. Cosa nasconde il passato di questo uomo cos’ risoluto e fragile allo stesso tempo per cui Nora sente un incredibile legame?

Nino lavora a un progetto con il suo professore della tesi e finisce per innamorasi di sua moglie Francesca. La donna ricambia il sentimento e i due finiscono per cedere alla passione, all’insaputa del professore.