BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PORTA A PORTA/ Su Yara Gambirasio e Sarah Scazzi. Riassunto della puntata di ieri, martedì 7 dicembre 2010

Pubblicazione:

Yara_maglia_italiaR400.jpg

Lamberto Sposini interviene sulla questione della mitomania, in riferimento a Tironi, il ragazzo che ha testimoniato: mitomane viene considerato chi dà un eccesso di particolari per convincere gli inquirenti della propria versione dei fatti. Tuttavia gli inquirenti hanno richiamato altre tre volte Tironi a testimoniare, dopo l’accusa di procurato allarme, per la coincidenza con l’altra testimonianza della guardia giurata.
Poi si passa nell’ultima parte della puntata a parlare del caso di Sarah Scazzi: è guerra tra gli avvocati della famiglia Misseri. L’avvocato di Michele non è mai piaciuto agli altri membri della famiglia. L’avvocato Galoppa, nominato difensore di fiducia (mentre prima era d’ufficio) di Michele Misseri è stato affiancato da un altro avvocato di fiducia, De Cristoforo, per l’insistenza delle figlie di Misseri, Valentina e Sabrina. C’è stato un incidente probatorio, dove, nonostante la presenza di Sabrina, Misseri ha confermato l’ultima versione: ossia che l’omicidio è stato compiuto da Sabrina che ha strangolato Sarah e solo in un secondo momento ha avvisato il padre. Galoppa sostiene che per ora il collegio difensivo non ha mostrato divergenze. Altri particolari scientifici stanno emergendo nel caso Scazzi, come il particolare dell’ora del delitto, che potrebbe essere anticipato di mezz’ora prima rispetto a quanto creduto finora.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.