BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

YOUTUBE/ Video, polemiche per lo spot di Bruno Vespa durante “Cenerentola”

Pubblicazione:

PortaaPorta_vespaR400.jpg

YOUTUBE SPOT BRUNO VESPA – Durante la trasmissione del classico della Walt Disney, “Cenerentola”, due sere fa su Rai Uno, ecco lo spot per la puntata a seguire di Porta a porta di Bruno Vespa.

Mentre milioni di famiglie con i loro bambini stanno guardando il film a cartoni, Bruno Vespa appare sul teleschermo e annuncia il tragico caso della sparizione di Yara Gambirasio, una ragazzina tredicenne, aggiungendo il caso Sarah Scazzi, la ragazza di 15 anni uccisa dai parenti. Non esattamente il tipo di notizia da buttare in faccia a tanti bambini che stanno guardando Cenerentola. Ha detto Vespa durante lo spot: “Molte ragazzine si saranno commosse davanti a fiabe come quella di Cenerentola ma poi la loro vita è stata spezzata, come successo nei recenti casi di cronaca”.

Poi il film è proseguito. L’Osservatorio dei diritti dei minori ha subito comuncato: "L'interruzione di Cenerentola con il trailer di Bruno Vespa sulla puntata di Porta a Porta dedicata alla scomparsa di Yara e Sarah è da considerarsi nefasta", denuncia il presidente dell'associazione Antonio Marziale, consulente della Commissione parlamentare per l'Infanzia. Vespa ha replicato così: "Allarme ingiustificato", Marzale a sua volta: "Non è ammissibile che una delle sempre più rare occasioni di intrattenimento dedicate ai bambini e alle famiglie debba essere funestata da uno spot inquietante, intitolato "Chi protegge i nostri figli?", un condensato di pochi secondi ad effetto in grado di generare apprensione tra i minorenni e gli adulti intenti a seguire il capolavoro disneyano".


CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER VEDERE IL VIDEO DELLO SPOT DI BRUNO VESPA DURANTE CENERENTOLA



  PAG. SUCC. >