BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MIMI’ AYUHARA/ La (falsa) cugina di Mila che ha sfidato la gravità e portato le donne nello sport

Pubblicazione:

Mimi_AyuharaR375.jpg

Per i collezionisti più sfegatati posso dire che esistono anche i pupazzi (chiamati gashapon) di Mimì Ayuhara, che raffigurano la giocatrice nelle sue posizioni più famose: la schiacciata, il bagher il pianto dopo la pallonata in faccia!

 

Fra le curiosità mai viste in Italia ricordiamo la censura dell’episodio 58 in cui Mimì viene aggredita con un coltello, ricattata e obbligata a perdere una partita, tutto per non far diffondere la foto del loro allenatore in compagnia di una prostituta.

 

IL VIDEO DELLO SPEZZONE CENSURATO

 

 

 

Ayuhara resta di fatto una delle icone dell’animazione giapponese e nonostante le regole della pallavolo siano cambiate è sempre un piacere vederla roteare in aria e ricordare che una volta esisteva il cambio palla.

 

A contenderle lo scettro di regina furono trasmesse in Italia altre due serie: la già citata Mila di “Mila e Shiro” e “Shita e Attack” riadattata in “Mimì e le ragazze della pallavolo”, giusto per confondere le idee ai bambini. Tre eroine sportive con unico obiettivo: vincere i Mondiali, le Olimpiadi o, con meno presunzione, il torneo dell’oratorio!

 

(Gabriele de Risi)

www.portinaiodaltrimondi.com

 

PER GUARDARE IL VIDEO DELLA SIGLA DI MIMI’ CLICCA IL PULSANTE >> QUI SOTTO



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >