BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

GOLDRAKE/ Con la sua Alabarda spaziale Ufo Robot ha portato “i robottoni” in Italia

Pubblicazione:

GoldrakeR375.jpg

Actarus è originario del pianeta Fleed, che viene invaso dai cattivi di turno: i Vegani. Costretto a fuggire con il robot Goldrake, troverà sulla Terra una casa e una nuova famiglia. Diventerà così il figlioccio segreto del professore e scienziato Procton (un nome che sembra quello di una medicina per le infiammazioni) e si inserirà perfettamente nel suo nuovo mondo, lavorando presso la fattoria Betulla Bianca, che non è un consorzio agrario, ma un ranch stile americano di proprietà del buffo Rigel, il padre/nanetto/cowboy di Venusia. Difenderà così il pianeta dall’invasione aliena degli abitanti di Vega, con l’aiuto dei suoi poteri extraterrestri e soprattutto con il potentissimo Goldrake.


“Grazie Gabriele per il tuo sms. Qui va tutto bene e i miei ospiti stanno usando gli spiedini come fossero spade e i cetrioli come missili. Mentre ci sei, sai anche dirmi come si chiamavano i personaggi? Io mi ricordo solo Alcor! Il tuo cane non si chiamava come un personaggio di Goldrake? Grazie. Ciao. Chiara.”


Come quasi tutte le serie approdate in Italia in quegli anni, i nomi dei protagonisti furono stravolti o copiati dall’edizione francese: il nome originale di Actarus era in realtà Duke Fleed, Hikaru diventò Venusia e Alcor non era altro che il pilota di Mazinga Z, Koji Kabuto.
Infine la sorella di Actarus, Grace Maria Fleed, diventò Maria Grazia!


“Il mio cane non si chiamava come uno dei personaggi di Goldrake! Comunque se vuoi sapere i nomi eccoti la lista: Prince D’Euphore, Phenicia, Professore Procyon, Belier…spero che ora non mi farai cantare la canzone al cellulare!”.


 “Grazie Gabry, ma questi nomi io non li riconosco…hanno un suono un po’ francofono? Ma non si chiamavano Mizar, Actarus e compagni bella…Sai dirmi se Mazinga è suo fratello? Grazie. Chiara?”.

 

GUARDA LA SIGLA DI GOLDRAKE CANTATA DA STEFANIA ROTOLO

 

 

PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO SU GOLDRAKE CLICCA IL PULSANTE >> QUI SOTTO



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >


COMMENTI
22/03/2010 - Per quelli cui mancano i Robot (Paolo Facchini)

Se è vero che hanno smesso di trasmetterli in tv (l'ultimo fu Gundam, con sigla altrettanto mitica) non hanno smesso di proporli attraverso i manga. L'ultimo capolavoro è del maestro Urasawa che rilegge Astroboy (sempre di Go Nagai) con il suo "Pluto". E' un romanzo a fumetti drammatico e attuale, commovente e senza cadute di ritmo. Consigliato ai nostalgici di Go Nagai (che in giappone è conosciuto anche come "il dio dei manga")

 
21/03/2010 - Quanto mi manca! (Gabriella Andreatta)

La Rai non ha più trasmesso questo mitico cartone animato... mi manca tantissimo, mi piacerebbe rivedere Actarus, Alcor, Rigel, Venusia, i cattivoni di Vega e i mitici "minidischi", le navi spaziali più sfigate della storia, che venivano distrutte in un nanosecondo dalle lame rotanti... GOLDRAKE AVANTI!

 
21/03/2010 - IMMENSA REDAZIONE! (Alberto Pennati)

Non mi par vero! Dopo aver letto l'articolo del 27 febbraio u.s. su Masinga e Mazinga Z, speravo tanto di leggerne uno su GOLDRAKE e....non credo ai miei occhi! Grazie veramente per questa opportunità che mi ha portato indietro di parecchi anni, quando i cartoni animati appassionavano perchè ognuno si poteva riconoscere in uno dei suoi paladini. Goldrake era sinonimo di giustizia, di valori, di sensibilità e di schiettezza, tutte qualità che oggi non sono più tanto considerate. Quante trasmissioni televisive oggi - non solo cartoni animati - possono vantare questo "palmares"?