BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

GOLDRAKE/ Con la sua Alabarda spaziale Ufo Robot ha portato “i robottoni” in Italia

Pubblicazione:

GoldrakeR375.jpg

Emanuele Mastrangelo in occasione dei trent’anni di Goldrake scrisse, l’anno scorso, per Il Giornale, un interessante editoriale che riassumeva l’atmosfera politica e sociale che si respirava durante la messa in onda del robot. Due noti politici di allora, di cui non dirò il nome per via della par condicio, lo bollarono come demone e immondizia nipponica, senza mezzi termini e senza neanche averne studiato il fenomeno e tanto meno la storia. Le crociate anti robot e contro i cartoni animati giapponesi altro non erano se non pretesti per fare politica e affrontare in realtà argomenti sensibili come la guerra, le brigate rosse, l’infanzia e la droga.


Fu lo scrittore Gianni Rodari a prendere le difese di Goldrake: «Bisognerebbe vedere oggettivamente, liberandoci dai nostri pregiudizi personali, che cos’è per un bambino l’esperienza di Goldrake... Bisognerebbe chiedersi il perché del loro successo, studiare un sistema di domande da rivolgere ai bambini per sapere le loro opinioni vere, non per suggerire loro delle opinioni, dato che noi spesso facciamo delle inchieste per suggerire ai bambini le nostre risposte... Invece di polemizzare con Goldrake, cerchiamo di far parlare i bambini di Goldrake, questa specie di Ercole moderno»

La Rai pian piano cancellò le serie nipponiche dai suoi palinsesti e non conobbe più successi così grandi. Mediaset (allora Fininvest) diventò allora la regina dei cartoni animati, specializzandosi per lo più in storie d’amore, sportive o di magia. Non ci sono più i robot di una volta! Non ci sono più le sigle di una volta! Di chi ci innamoreremo?

 

“Chiara non mi ha più risposto? Hai per caso finito il credito o ti è andata di traverso l’Insalata di Matematica”?

(Gabriele de Risi)

 

www.portinaiodaltrimondi.com

 

GUARDA IL VIDEO DELLA COVER DI GOLDRAKE DI ALESSIO CARATURO

 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
22/03/2010 - Per quelli cui mancano i Robot (Paolo Facchini)

Se è vero che hanno smesso di trasmetterli in tv (l'ultimo fu Gundam, con sigla altrettanto mitica) non hanno smesso di proporli attraverso i manga. L'ultimo capolavoro è del maestro Urasawa che rilegge Astroboy (sempre di Go Nagai) con il suo "Pluto". E' un romanzo a fumetti drammatico e attuale, commovente e senza cadute di ritmo. Consigliato ai nostalgici di Go Nagai (che in giappone è conosciuto anche come "il dio dei manga")

 
21/03/2010 - Quanto mi manca! (Gabriella Andreatta)

La Rai non ha più trasmesso questo mitico cartone animato... mi manca tantissimo, mi piacerebbe rivedere Actarus, Alcor, Rigel, Venusia, i cattivoni di Vega e i mitici "minidischi", le navi spaziali più sfigate della storia, che venivano distrutte in un nanosecondo dalle lame rotanti... GOLDRAKE AVANTI!

 
21/03/2010 - IMMENSA REDAZIONE! (Alberto Pennati)

Non mi par vero! Dopo aver letto l'articolo del 27 febbraio u.s. su Masinga e Mazinga Z, speravo tanto di leggerne uno su GOLDRAKE e....non credo ai miei occhi! Grazie veramente per questa opportunità che mi ha portato indietro di parecchi anni, quando i cartoni animati appassionavano perchè ognuno si poteva riconoscere in uno dei suoi paladini. Goldrake era sinonimo di giustizia, di valori, di sensibilità e di schiettezza, tutte qualità che oggi non sono più tanto considerate. Quante trasmissioni televisive oggi - non solo cartoni animati - possono vantare questo "palmares"?