BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FILM FESTIVAL/ Torna il BAFF, sorprese occasioni e tanto buon cinema

Pubblicazione:

cinema_salaR37522set08.jpg

 

Ha significato molto, su diversi piani. Innanzi tutto, ha significato porre attenzione a un universo da cui ci si pensava esclusi, per scoprire di esserne – almeno in piccola parte – interpreti. Poi ha significato dare origine a un procedimento generale di “emersione”: quest’anno, ad esempio, è ospite del Festival Gianluca Genoni, un atleta bustese che è sceso a 163 metri sott’acqua in apnea e che è stato interprete di una docufiction per la Tv argentina, cosa che nessuno sapeva, anche dalle nostre parti. Come lui, che ha intersecato il mondo dell’audiovisivo direttamente, sono molte le eccellenze nostrane sconosciute che trovano nel Festival una ribalta altrimenti inesistente. Tutto questo crea consapevolezza e informazione, elementi assolutamente essenziali per ogni processo di crescita, sociale e economica.

Sul piano della formazione, il Baff è la punta di diamante di un processo che ha dato vita all’Istituto cinematografico Michelangelo Antonioni (www.istitutoantonioni.it), scuola di cinema attiva da due anni e in forte crescita, e ha permesso e coadiuvato lo sviluppo dei corsi di insegnamento in scuole già presenti: il Liceo Artistico ha varato un indirizzo di cinema, fotografia e teatro ed è notizia recentissima che ha pure istituito il primo liceo coreutico del nord Italia; altre scuole professionali hanno varato indirizzi formativi per questi settori. La BA Film Commission, infine, ha portato e continua a portare sul nostro territorio set di ogni tipo: fotografici, cinematografici, televisivi, pubblicitari, ecc.

Tutto quanto precede si sta evolvendo a livello di sistema, con una serie di positive interazioni che sta creando un nuovo settore economico professionale nel nostro territorio.

 

 

Come è arrivato a realizzare un impianto che sta diventando sempre più imponente, e come ne gestisce la crescita?

 

E’ stato possibile grazie all’appoggio congiunto delle istituzioni – Ministero, Regione, Provincia, Comune – e dei privati: le decine di volontari raccolti e coordinati dall’associazione BA Film Factory e le aziende che con una lungimiranza encomiabile sponsorizzano la manifestazione, su tutti.

 

 

Come è riuscito a coinvolgere la comunità bustocca in questa iniziativa?

 

 

CLICCA SUL PULSANTE >> QUI SOTTO PER PROSEGUIRE LA LETTURA DELL'INTERVISTA



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >