BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

RAIPERUNANOTTE/ Furbizia, populismo e denuncia del regime: ecco Santoro & Co., i nuovi protagonisti di Quinto potere

Pubblicazione:

Santoro_TravaglioR375.jpg

Ricordate? «Adesso affacciatevi alla finestra tutti quanti e urlate con me sono incazzato nero e tutto questo non lo sopporterò più», esortava ieratico il suo folto pubblico il telepredicatore Beale innescando una escalation che impennò l’audience della Ubs di Los Angeles, fino al tragico epilogo.


Michele Santoro lo ricorda anche nell’aspetto. A Bologna, con varie reti e canali e siti collegati (da CurrentTv a SkyTg24, da RepubblicaTv a una catena infinita di emittenti e radio locali) finirà diversamente, certo. Ma con Marco Travaglio e Vauro Senesi, con Daniele Luttazzi e Giovanni Floris, con Gad Lerner e Lilli Gruber in prima fila, e poi l’intervista a Benigni e la partecipazione di Sabina Guzzanti, il tutto patrocinato dalla Federazione nazionale della stampa e dal sindacato dei giornalisti Rai, sono i prodromi a rimandare alla trama di quel classico del cinema.


E sembrano le premesse per la nascita di un movimento politico che parte dalla difesa della libertà d’espressione e ha messo nel mirino il conflitto d’interessi di Berlusconi. Così, dal punto di vista dei dirigenti Rai e dei politici della Commissione di Vigilanza, a tre giorni dal voto, la toppa si sta rivelando peggiore del buco. Spenti i riflettori della Rai, come in un gioco di specchi, Santoro e soci si sono moltiplicati, imprendibili, su tutte le piattaforme della comunicazione, ribaltando e potenziando l’effetto mediatico della cancellazione dei talk show.


Fossero andati avanti regolarmente, non sarebbe accaduto nulla. Sicuramente non si sarebbe offerta su un piatto d’argento la carta del vittimismo ai Voltinoti dell’informazione sinistreggiante, peraltro assai astuti nel guadagnarsi il primo piano nella foto di gruppo. Insomma, tutta l’operazione si sta rivelando un autogol e il boomerang ha già iniziato la curva del ritorno.


PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO, CLICCA SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >