BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

GRANDE FRATELLO 10/ Mauro Marin & il Gf che perde in Europa, ma stravince in Italia

Pubblicazione:

GF10_Mauro_FinaleR375.jpg

GRANDE FRATELLO - Eravamo nell’ottobre dello scorso anno, e mentre Endemol Italia rassicurava che il prodotto era ancora vitale, nel Regno Unito, veniva annunciato lo stop del programma per scarsa audience. Dopo venti puntate settimanali, 24 ore di diretta dal 26 ottobre 2009 all’8 marzo 2010, un’esposizione continua sul canale Premium e i contributi al day time di rete (Pomeriggio 5), si è conclusa la decima edizione del Grande Fratello.

 

Il nostrano GF9, contro tutti i pronostici, aveva sancito che il reality era ancora vivo e vegeto e per questa edizione tutti i gli addetti ai lavori sono stati prudenti, il dubbio che aleggiava era la durata, i 134 giorni di permanenza della casa in video avrebbero forse stancato il pubblico. Così non è successo: la media share del lunedì è stata del 27,82 % migliore del 2007 (25,8%) e 2008 (25,2%), minore del 2009 (29,2%) con una media di 6.100.000 telespettatori. La puntata di ieri sera è stata vista da 7.460.000 teste con uno share del 34,47%.

 

Ottimi risultati in questi periodi di vacche magre, considerando che gli ascolti sono stati superiori per 20 settimane alla media della rete. C’è anche da dire che il sito ufficiale ha avuto oltre 250 milioni di pagine viste, senza contare le visite sul portale “fuorilegge” di Youtube. Ormai il GF è un simbolo non solo mediatico, ma anche sociale. Un po’ come il Festival di Sanremo. La nostra società odierna non ne può fare a meno.

 

Ha vinto il pronosticato Mauro Marin, nessuno aveva dubbi su questo. È stato il personaggio che più si è elevato nella casa. A ruota il gay Maicol, il bellimbusto George e lo scolpito Massimo. Quest’ultimo è stato eliminato per una bestemmia: la giuria del GF è stata giustamente dura con lui, anche se era considerato uno dei personaggi forti della gara.

 

La novità, se così si può considerare tale, è stata la partecipazione di Gabriele, nato donna e diventato poi uomo. Considerando la bomba sessuale scoppiata con il caso Marrazzo, farlo partecipare è stato come metterlo un po’ alla gogna. Non a caso è stato eliminato alla sesta puntata.

 

Se l’anno scorso la star indiscussa era stata la balconatissima Cristina, quest’anno un lieve sobbalzo è venuto da Sarah e Veronica, corteggiate dagli ometti, ma poi complici in baci ed effusioni reciproche. Che dire poi del cattolico Alberto e della maestrina Cristina? Poco o nulla. E questo afferma il desiderio dell’uomo di mettersi in mostra in tv anche se si è delle persone comuni e normali.

 

PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO SUL GRANDE FRATELLO 10 CLICCA IL PULSANTE >> QUI SOTTO



  PAG. SUCC. >