BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IL GRANDE SOGNO DI MAYA/ La saga infinita che non ha ancora premiato lo spirito di sacrificio

Pubblicazione:

Grande_Sogno_MayaR375.jpg

Un viaggio in Giappone, per gli amanti dei cartoni animati, è un rischio per la sanità mentale. Tutto sembra familiare, riconosci metà delle cose perché fanno parte dei tuoi ricordi d’infanzia, quindi è come essere a casa ma senza i tuoi genitori, come vivere nella tua città natale ma senza gli abitanti. È una strana sensazione, ogni cosa, oggetto o luogo, apre un cassetto della tua mente e ti riporta a una sensazione.

 

Se prendi un treno verso Hakone puoi scorgere la fortezza delle scienze, oppure puoi trovarti a mangiare al Mambo, il locale di Licia e Marrabbio o ancora, con un po’ di fortuna, incontrare Ken Shiro in qualche lotta clandestina nei sobborghi a luci rosse di Shinjuku.

 

Io però avevo rimosso un personaggio della mia infanzia che mi aveva fatto apprezzare il teatro e che ho inaspettatamente ritrovato in un internet cafè, grazie a una sorprendete coincidenza di eventi. Fra le e-mail che stavo scaricando, ce n’era una del mio bancario di fiducia che, per una volta, non minacciava di bloccare la mia carta di credito, ma voleva solo fare una richiesta per conto di una sua amica.

 

Mentre il computer lavorava, noto nello scaffale di fianco a me, fra le mille copertine dei fumetti in vendita, il volto di Maya Kitajima, la grande attrice protagonista dei fumetti di Suzue Miuchi. Quella che aveva il grande sogno di interpretare “La Dea Scarlatta” e che dopo 24 anni non lo ha ancora realizzato.

 

La mail del bancario diceva così: “Ciao Alberto come ti dicevo quando ci siamo incontrati, c’è una serie a fumetti che mi sta tanto a cuore e pare che in Giappone sia uscito l’ultimo volume, (fai conto che è iniziata nel 76) Si chiama ‘Maya no garasu no kamen’ e il volume è il numero 43! Si tratta di uno Shojo manga, un fumetto per ragazze e dovrebbe essere edito da Hakusensha. Siccome è l’ultimo vorrei tanto sapere come finisce la saga. Pare che l’autrice abbia deciso di farsi monaca e per questo prepara i nuovi episodi a distanza di mesi e mesi l’uno dall’altro. A nulla sono valse le preghiere dei fan di pubblicare i volumi con cadenze più regolari. Sembra addirittura abbia ricevuto una lettera da una ottantenne che le supplicava di pubblicare l’ultimo volume prima della sua morte. Puoi dire al tuo amico che se mi porta una copia gli faccio un monumento? Tienimi aggiornata e se non fosse uscito il fumetto giuro che mi immolo! Firmato Clara”.

 

PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO SU IL GRANDE SOGNO DI MAYA CLICCA IL PULSANTE >> QUI SOTTO



  PAG. SUCC. >