BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

THE DAY AFTER TOMORROW - L'ALBA DEL GIORNO DOPO/ Anticipazioni e trama, stasera 18 aprile, del film catastrofico con Dannis Quaid

Pubblicazione:

day_after_tomorrowR375_15apr10.jpg

   * Quando si vedono i palazzi congelare, si dovrebbe verificare anche il crollo degli stessi: l'acqua presente nelle costruzioni quando congela aumenta di volume creando così crepe e cedimenti nelle costruzioni.
    * Parlando teoricamente, una glaciazione è un insieme di fattori sia terrestri che astronomici: sembra dunque improbabile che una glaciazione provocata esclusivamente per fattori terrestri si compia in pochi giorni.
    * Quando New York viene sommersa, si può notare che il grande muro d'acqua proviene dalla parte sbagliata; anziché venire da est dove c'è l'Oceano Atlantico, viene da ovest, o meglio, dal lato destro della Statua della Libertà, dove vi è la terraferma.
    * Il muro d'acqua che sommerge New York City è alto circa quattro piani, ma nell'avanzare della tempesta, quando l'acqua si congela, si vedono i bassi semafori e i lampioni della biblioteca emergere, mentre i palazzi sono sempre sommersi di quattro piani circa.
    * All'esterno, nella gelida New York, il respiro non emette vapore acqueo.
    * La penicillina, contenuta in un vaso di vetro nella stiva della nave, non è ghiacciata.
    * All'interno della biblioteca, quando cercano viveri nei distributori automatici per il personale (patatine e snack vari), vi è una cassetta del pronto soccorso (si vede, perché bianca con una croce rossa). Probabilmente non sarebbe servito uscire a cercare sulla nave la penicillina.
    * L'ondata di gelo ghiaccia e sigilla tutte le finestre della biblioteca, ma ciò non accade con la canna fumaria del caminetto dove i protagonisti bruciano i libri per scaldarsi. Nella realtà il tappo di ghiaccio farebbe sì che il fumo non riesca ad uscire dal palazzo, uccidendo dunque le persone presenti per soffocamento.
    * Nella scena dei tornado, l'elicottero del Tg vola tranquillamente mentre tutto intorno è pieno di trombe d'aria. Questo è improbabile, visto che lo spostamento d'aria provocato dai tornado avrebbe fatto precipitare l'elicottero.

 

Continua la lettura dell'articolo con le anticipazioni di The day after tomorrow domenica 18 aprile clicca su >> qui sotto






< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >