BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FILM DA RIVEDERE/ C’è posta per te, Autumn in New York, Tutti dicono I love you: tre stagioni, tre amori, una città

Pubblicazione:

Foto: Tom Hanks e Meg Ryan in C'è posta per te  Foto: Tom Hanks e Meg Ryan in C'è posta per te

Ma poi si deve dire addio al torrido caldo estivo per volgere verso l’autunno, momento di crisi tra i nostri Golden e Skylar. Di nuovo l’amore è raccontato in musica, ora sulle note di I’m through with love (la cantava anche Marylin Monroe in A qualcuno piace caldo) che dice “I’m through with love, I’ll never fall again goodbye to spring” (ho chiuso con l’amore, non mi innamorerò mai più, addio primavera). Autunno come Halloween e come Thanksgiving, festività che dà il via all’inverno e alla neve che imbianca la città, portandola così al suo massimo splendore. “Sotto una coltre di neve New York è veramente splendida e sorprendentemente placata” dice di nuovo D.J.. Ma la sua famiglia, del tutto non convenzionale, trascorre le vacanze di Natale a Parigi, al Ritz.

E così tutti si riuniscono nella città romantica per eccellenza e tra una festa in cui gli invitati sono mascherati da Groucho Marx e un balletto surreale con Woody Allen che fa danzare Goldie Awen nell’aria in una sequenza memorabile, il film si conclude parlando dell’amore, questo folle sentimento. Tutti dicono I love you non solo perché l’amore condiziona tutti i componenti della famiglia e sconvolge le loro vite, ma anche perché questa è la visione dell’amore del regista.

 

Un sentimento raccontato dallo sguardo cinico, disincantato, ma genialmente arguto di Woody Allen che, come nell’ultimo Basta che funzioni, ne descrive la nascita talvolta rapida e casuale. Attraverso gli occhi di D.J., che nel giro di pochi minuti afferma di essersi innamorata ben quattro volte di quattro ragazzi diversi, Allen racconta la volubilità e l’imprevedibilità di questo sentimento, il trascorrere del tempo e il susseguirsi delle stagioni come il mutamento e la trasformazione dell’amore.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.