BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

NO PANIC/ Rosella Canevari: “Un romanzo terapeutico per me e per gli altri”. E Voglio un mondo rosa shokking attende il grande schermo

Pubblicazione:

no-panicR375.jpg

Sei una donna eclettica, un’artista a 360°. Raccontaci quali sono gli altri progetti su cui ti stai cimentando.

Ho inventato un concorso, International migration art festival, il cui titolo della prima edizione sarà Art & Food, un concorso che lega diverse forme d’arte al cibo e alla multiculturalità. Ho appena partecipato alla registrazione di una puntata zero per la Rai, una trasmissione sul benessere in cui mi occuperò di temi legati alla sessualità. E a maggio riparte Qualitalia DOP, il programma sull’enogastronomia da me ideato e che andrà in onda su Rai2 (l’anno scorso era in palinsesto il sabato mattina).

A inizio aprile partirà una versione rinnovata della rivista on-line Mondo Rosa Shokking (MRS) che da mensile diventerà quotidiano. Le protagoniste saranno donne normali: l’intento è quello di portare la donna normale sotto i riflettori, all’attenzione dei media. Alle donne e agli uomini che ci circondano hanno stufato i modelli che ci propinano di donna perfetta, di successo. In realtà la donna di successo è quella normale, comune, che concilia famiglia e vita privata. Non tutte devono essere veline, leggere come un foglio di carta trasparente e senza voce.

E poi il film del mio romanzo, Voglio un mondo rosa shokking. E anche No Panic potrebbe diventare un film. Il romanzo è sbarcato in America: è in mano a un produttore italo-americano, è stato tradotto e sta circolando tra vari produttori hollywoodiani. E solo a sentire certi nomi di attori o produttori famosi mi tremano le gambe… appena un anno fa non ci avrei mai pensato.

Per chi volesse seguire le molteplici “imprese” di Rossella, consultate i siti www.mondorosashokking.com e www.rossellacanevari.com.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.