BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

GLEE/ Stasera la "quasi ultima” puntata della serie che piace a Lady Gaga, Amy Winehouse e Madonna

Pubblicazione:

glee_serietvR375_22giu09.jpg

Tra ospitate alla Casa Bianca (nelle recenti festività pasquali), apparizioni all’Oprah Winfrey Show (il 7 aprile) e annunci di camei di volti noti del panorama cinematografico e televisivo, la febbre per Glee cresce di giorno in giorno. Per lo meno in America, dove la serie sta per ripartire con gli ultimi episodi della prima stagione (su Fox dal 13 aprile); in Italia, invece, dovremo “accontentarci” dell’episodio di metà stagione, il tredicesimo, in onda stasera alle 21.10 su Fox, con il titolo “Le provinciali” (titolo molto significativo per i fan della serie, meno per chi non segue il telefilm).

 

Ma facciamo un passo indietro. Glee nasce dalla mente creativa di Ryan Murphy (già creatore di Nip/Tuck) e racconta l’amore per la musica che unisce - e talvolta divide - un gruppo di adolescenti che frequenta la McKinley High School. Guidati dal professor Schuester, i ragazzi fanno parte del Glee Club, una sorta di coro della scuola, un club di canto e ballo, che da anni non esiste più. E a farlo rinascere, anche se in sordina, saranno i ragazzi meno popolari della scuola, stranamente affiancati di alcuni tra i più “fighi” (per intenderci il quaterback della squadra di football e la capo-cheerleader), che così diventeranno a loro volta degli outsider.

 

Il telefilm ha riscosso un notevole successo di critica e di pubblico negli Stati Uniti: ha vinto un Golden Globe come miglior serie comedy dell’anno, è stato confermato per una seconda stagione che sarà persino più lunga della prima, attori e cantanti fanno a gara per apparire come guest star negli episodi o per cedere i diritti di sfruttamento delle loro canzoni. Dopo Lady Gaga l’ultima nella lista è Amy Winehouse, che pare aver ceduto i diritti della sua Rehab per 85mila dollari, per non citare Madonna: sarà interamente dedicata a Miss Ciccone la quindicesima puntata della serie, con diverse cover delle sue canzoni più famose, interpretate dai ragazzi della McKinley.

 

E sì che la struttura della prima metà stagione poteva far pensare a un eccesso di prudenza da parte dei produttori del telefilm. Infatti, senza anticiparvi nulla dell’episodio in onda stasera, la puntata potrebbe essere benissimo un finale di stagione, arrivando alla tanto sospirata competizione delle provinciali - da cui il titolo dell’episodio - dalle quali dipende l’esistenza o meno del club.

 

Forse retaggio dell’idea iniziale di fare di Glee un film - così è nata la serie - o forse una scelta dettata dallo strano palinsesto americano, che quest’anno ha subito una lunga pausa di mid-season, nel caso di Glee dal 9 dicembre al 13 aprile. Ben quattro mesi separano il tredicesimo dal quattordicesimo episodio e, per mantenere la curiosità del pubblico, ma allo stesso tempo non troncare brutalmente una serie su un colpo di scena, è stata effettuata una scelta a metà strada. Tutte le linee narrative arrivano a una conclusione, anche se non mancheranno svolte impreviste e sorprese, così come gli interrogativi riguardo al futuro dei nostri personaggi.

 

PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO SU GLEE CLICCA IL PULSANTE >> QUI SOTTO



  PAG. SUCC. >