BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cinema, Televisione e Media

ITALIA’S GOT TALENT/ Video - Carmen Masola vince la prima edizione e un contratto discografico

Ha vinto la prima edizione di Italia’s got Talent Carmen Masola, la cantante lirica definita già dalla puntata pilota la Susan Boyle nostrana

Italias-Got-Talent-Giudici.jpg(Foto)

Ha vinto la prima edizione di Italia’s got Talent Carmen Masola, la cantante lirica definita già dalla puntata pilota la Susan Boyle nostrana. Carmen Masola ha vinto, superando nel gradimento dei telespettatori, Federico Fattinger e Demis Facchinetti.



Non poteva andare altrimenti. L’unico dubbio che potesse non vincere era legato al fatto che se fosse dipeso solo dagli autori si sarebbe trattato di una scelta talmente scontata da scartarla a priori. Ma il pubblico ha voluto che vincesse lei. Carmen Masola, la Susan Boyle italiana, come è stata ribattezzata fin dalla puntata pilota di Italia’s got Talent ha vinto. A scapito di Demis Facchinetti che, come ha chiosato Gerry Scotti «fino all’ultimo è stato coerente: di vincere Italia’s Got Talent, non gliene fregava nulla», e Federico Fattinger. A lei sono andati 100mila euro di premio. Come da copione. Più un fuoriprogramma. Rudy Zerbi, mentre Carmen Masola ancora piangeva dalla commozione, poco prima che si esibisse per l’ultima volta davanti al pubblico di Italia’s got Talent, ha voluto darle un’altra incredibile, inaspettata notizia: un’importante etichetta le ha proposto un contratto discografico e pubblicherà presto un suo disco. Poco prima di lei si erano esibiti, tra gli altri, gli scatenatissimi Truzzi volanti, 8 acrobati proveniente di Varese, il 19enne finalista Federico Fattinger con "Perché io credo", il brano dedicato alla madre scomparsa, Note di sabbia, i giovani musicisti che hanno accompagnato Gabriella Compagnone mentre sulla sabbia componeva disegni artistici e i Regina, la cover band dei Queen.

Leggi anche: DIGITALE TERRESTRE/ Rete 4 e Rai Due da oggi solo in digitale in Lombardia. Un passo decisivo per avere più scelta e qualità, di C. Panzeri