BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LAMÙ/ La bella aliena madrina di Ranma e Inuyasha che ha fatto impazzire i ragazzi italiani

Pubblicazione:

LamuR375.jpg

Ed è proprio una peculiarità di Rumiko Takahashi quella di creare saghe lunghissime con tanti protagonisti. Portano la sua firma altre opere mitiche come “Ranma ½”, “Inuyasha” e il romantico “Cara dolce Kyoko”. Ma Lamù resta di certo la più famosa, vuoi per la sensualità della protagonista, per le piccanti tematiche sessuali che affronta - vedi le esemplari punizioni corporali subite da Ataru - o per le bizzarre ambientazioni spaziali.

 

Come tutti gli alieni, Lamù è dotata di poteri straordinari. Il più temuto è la scarica da 3000 volt con la quale fulmina chi osa tentare di sedurre il suo amato. Il cugino Ten, invece, sputa fuoco a tradimento nei momenti di pericolo. Fra i personaggi più curiosi ricordiamo Satura, la conturbante dottoressa della scuola di Ataru, e lo zio Sakurambo, monaco buddista e dall’appetito infinito.

 

L’invasione degli alieni continua per tutta la serie, fra viaggi interstellari, avventure oniriche e riferimenti colti a leggende giapponesi. Ma riuscirà Lamù alla fine a coronare il suo sogno d’amore con Ataru?

 

Pare che per disegnare la figura della sexy aliena, l’autrice del fumetto si sia ispirata a una foto in bikini tigrato di Agnes Lum, modella e cantante cino-hawaina fra le prime ad apparire in costume o abiti succinti.

 

Negli stessi anni l’immaginario erotico degli adolescenti italiani si formava invece sulle ruspanti modelle di intimo che apparivano su Postal Market. Forse è per questo che ci siamo trovati poi invasi dalle varie Jacula o Zora. Nel cartone animato sono moltissime le citazioni e i rimandi ad altre serie: da “Ken il Guerriero” a “Lady Oscar”, da “Rocky Joe” a “Nausicaa” di Miyazaki.

 

PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO SU LAMU’ CLICCA IL PULSANTE >> QUI SOTTO



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >