BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

A-TEAM/ Molto rumore per nulla: trama incomprensibile e pochi effetti speciali

Pubblicazione:

The_A_Team_01_R375.jpg

Sala 4. Ok, mi ci dirigo. Appena entrata però, iniziano i primi sospetti: sala minuscola, schermo che neanche quei nuovi computer mignon, fauna decisamente attempata. Ma come? Con tutto quel battage pubblicitario, il film d’avventura dell’anno di qua, sparatorie, esplosioni di là… mi aspettavo – come minimo - di ritrovarmi in un alveare di adolescenti con coltelli a serramanico e borchie a vista. Ho sbagliato sala, è evidente. Mi avvicino timidamente al gentile signore che mi trovo al fianco e domando delucidazioni in merito: "No, mia cara – risponde - si trova nel posto giusto".
Quel “mia cara” avrebbe dovuto spazzar via ogni dubbio residuo e farmi scappare a gambe levate; invece sono rimasta. Sono rimasta, e mi sono sorbita due ore di trama incomprensibile, protagonisti che di super cool, super tosto e super trendy non avevano nemmeno il packaging, effetti speciali innocui, soundtrack pessima e, a infiocchettare il tutto, una linea sentimentale (la “storia d’amore” tra quella bellona della Biel e Sberla) grossolana e mal riuscita.
È raro, per me, non riuscire a salvare nulla in un film; eppure, riguardo a questo, davvero non saprei cosa dirvi. È talmente casuale e maldestro che mi riesce difficile persino trovare elementi sui quali strutturare un sano e distruttivo j’accuse.
Imparate dai miei errori, liberatevi dei falsi pudori e scegliete John Corbett.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.