BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ANNOZERO/ Santoro: sono vittima di mobbing. Senza Annozero non resto in Rai

Pubblicazione:

Santoro_MicheleR375.jpg

In ogni caso, per il giornalista, resta vitale un punto: “Per me non sono sufficienti le parole di Garimberti. Deve dire chiaramente se, a titolo del Cda o a nome personale, Annozero deve andare in onda o no”.  Nel caso Annozero vada in onda, Santoro si è detto pronto a presentare le sue dimissione ad aprile-maggio dell’anno prossimo. “Se non ce la fate a reggere questo fatto - ha detto Santoro rivolto ai vertici Rai -, perché non ce la fate, è inutile che scaricate su di me la situazione. Dite che insieme abbiamo trovato un accordo, io lo firmo e me ne vado”.

Michele Santoro ha poi parlato delle polemiche sorte riguardo i suoi compensi: “Voi siete appassionati ai miei guadagni, ma non a tutti quelli della Rai. Io chiedo al presidente Garimberti di rendere pubblici tutti gli stipendi, così ne vedremmo delle belle, anche sulle consulenze”. “Insomma tutti prendono la liquidazione, ma io che devo fare? La devo devolvere a Paragone?”.. “Dal 1998 a oggi i soldi che ho preso dalla Rai sono scarsamente proporzionali a quelli che ho portato dentro le casse di questa azienda”. La polemica Santoro-Rai sembra quindi tutt’altro che chiusa.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.