BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PIETRO TARICONE/ Lite Kasia Smutniak-fotografi dopo la cremazione

Pubblicazione:

Ieri pomeriggio la salma di Pietro Taricone, l’attore e concorrente del Grande Fratello morto il 29 giugno scorso a causa di un incidente col paracadute, è stata portata a San Benedetto del Tronto dove è avvenuta la procedura di cremazione. Successivamente le ceneri di Taricone sono state riportate a Trasacco, il paesino dell’Abruzzo dove abitano i suoi genitori, dove è stato tumulato. Tutto questo è avvenuto come richiesto dall’attore in vita ai propri parenti: a loro infatti aveva confidato che nel caso in cui gli fosse capitata una disgrazia, avrebbe desiderato essere cremato.

 

Come avvenuto per il funerale, anche questa cerimonia si è svolta in forma privata, circondata da un clima di grande riservatezza e discrezione. Vi ha partecipato anche la compagna dell’attore, Kasia Smutniak che era giunta a Trasacco ieri mattina per presenziare alla tumulazione.

All’arrivo dell’attrice, c’è stato uno spiacevole momento di tensione. L'auto che accompagnava la Smutniak è stata presa d’assalto da fotografi e telecamere appostati sul luogo che volevano immortalare il triste momento, contro la volontà dell’attrice. E' stato necessario l'intervento delle forze dell'ordine per allontanare gli occhi indiscreti e permettere ai famigliari di raccogliersi in silenzio per l'ultima preghiera.

 

Nonostante questa brutto episodio, la compagna di Taricone è rimasta molto colpita e commossa dai tantissimi attestati di affetto e vicinanza che ha ricevuto da amici e colleghi ma soprattutto da gente comune che negli anni aveva imparato ad amare Pietro Taricone, non solo come personaggio dello spettacolo, ma anche come uomo comune, schietto, semplice, riservato.

Le prime parole pronunciate da Kasia Smutniak in lacrime hanno testimoniato infatti proprio la gratitudine della donna: “Non mi aspettavo....

 

 

CLICCA IL PULSANTE QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE LA NEWS SU PIETRO TARICONE

 

 

 



  PAG. SUCC. >