BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

MICHELE SANTORO/ Il dg Rai Masi: La sentenza impone che conduca programmi. Ma non dice quali

Intervistato da Maurizio Costanzo su Panorama, il direttore generale della Rai, Mauro Masi, chiarisce la sua posizione sul caso Santoro e sul caso Ruffini

santoro-raiR375.jpg (Foto)

Intervistato da Maurizio Costanzo su Panorama, il direttore generale della Rai, Mauro Masi, chiarisce la sua posizione sul caso Santoro e sul caso Ruffini

Intervistato da Maurizio Costanzo su Panorama, il direttore generale della Rai, Mauro Masi, chiarisce la sua posizione e quella dell’azienda sul caso Santoro: una sentenza impone che il giornalista conduca una trasmissione. Così accadrà. Ma, a pochi giorni dalla messa in onda del nuovo programma, il conduttore ancora non sa quale tipo di trasmissione dovrà realizzare. «Con Santoro avevamo fatto un accordo per l'utilizzo delle qualità, che indubbiamente ci sono», spiega Masi, chiarendo che il settore nel quale sarebbe stato impiegato è quello «della fiction, della docu-fiction. L'accordo consensuale – ha continuato - per vari motivi, a me non del tutto chiari sinceramente, non si è potuto ancora realizzare. Spero e mi auguro che potrà esserlo in futuro».