BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cinema, Televisione e Media

VENEZIA/ Angelo Scola al premio Robert Bresson: il cinema e la musica sono le uniche arti universali

Il Patriarca di Venezia Angelo Scola, alla consegna del premio Robert Bresson al regista africano Mahamat-Saleh Haroun ha definito il cinema «un ponte che facilità il dialogo, la conoscenza reciproca»

Scola_AngeloR375.jpg(Foto)

Il Patriarca di Venezia Angelo Scola, alla consegna del premio Robert Bresson al regista africano Mahamat-Saleh Haroun ha definito il cinema «un ponte che facilità il dialogo, la conoscenza reciproca»

Anche il Patriarca di Venezia Angelo Scola era presente, questa mattina, alla cerimonia di consegna del Premio Robert Bresson – giunto alla sua unicesima edizione - al regista africano Mahamat-Saleh Haroun. «Il cinema – ha detto il cardinale - non può avere paletti o censure, verrebbe meno la sua mission: essere la lingua franca della realtà». Secondo Scola, l’efficacia di un premio den genere consiste nella «capacità di dare voce ai linguaggi e alle culture del mondo. Dall'Europa all'Oriente, dall'America all'Africa». Scola ha in alta considerazione la “settima arte”, tanto da ritenerla «un ponte che facilità il dialogo, la conoscenza reciproca, facendo emergere quei valori spirituali che sono patrimonio di tutti».