BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IL VIAGGIO DEL VELIERO/ Nel terzo film de Le Cronache di Narnia la sfida di ogni uomo contro le tentazioni

Pubblicazione:

Cronache_narnia_3R400.jpg

Questa volta, i fratelli Pevensie vengono richiamati a Narnia per portare a termine l’ultima missione, prima che anche loro diventino troppo grandi per tornare nel regno fantastico: dovranno recuperare le spade dei sette lord, portarle sulla tavola di Aslan e sconfiggere la “nube” che assorbe le creature di Narnia, facendole scomparire. Durante il viaggio, il veliero approderà in isole sconosciute, dove Lucy, Caspian e i loro amici si troveranno ad affrontare creature invisibili, mercanti di schiavi e persino un lago che trasforma ogni cosa in oro, con esplicito richiamo alla leggenda del Re Mida. La mitologia classica e alcuni riferimenti alle peregrinazioni di Ulisse permeano la storia, fondendosi senza frizioni con elementi più fiabeschi (il castello del mago, le creature invisibili che sembrano uscire da Alice nel Paese delle Meraviglie) e nordici (le spade dei lord, che richiamano le saghe britanniche).

Il nemico più importante, però, non è esterno ai protagonisti, ma dentro di loro: come spiega il potente mago che possiede il libro degli incantesimi, in grado di rendere gli oggetti invisibili ed esaudire i desideri, nel corso della missione Lucy, Edmund, Eustace e Caspian saranno tentati dal male e soltanto affrontando se stessi potranno sconfiggerlo. Per dissolvere le tenebre del mondo, bisogna prima combattere quelle della propria anima e accettare di essere tentati, messi alla prova, sfidati anche, per tirar fuori la forza che (forse) non si era del tutto convinti di avere e, allo stesso tempo, imparare a sperare in un aiuto più grande, che non viene meno neppure nel momento più difficile.

Lucy, ormai alle soglie dell’adolescenza, desidera diventare bella come Susan e ruba un incantesimo che le permetterebbe di realizzare quel desiderio… perdendo se stessa; Edmund soffre di un complesso di inferiorità, mentre Caspian deve risolvere il difficile rapporto con il padre. Tutti i nodi verranno al pettine nell’ultima tappa del viaggio, quando il veliero si troverà ad attraversare il mare in tempesta per raggiungere l’isola delle tenebre, che corrompe gli onesti e – come il vaso di Pandora – libera i fantasmi e le paure di ogni uomo.



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >