BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

UN GIORNO DELLA VITA/ Una piccola “favola” sui sogni e le speranze capaci di dividere

Pubblicazione:

Una scena del film Un giorno della vita  Una scena del film Un giorno della vita

I soldi vengono raccolti tramite una colletta e la consistente somma viene nascosta nella sede del partito. Salvatore, da poco iscritto, decide di rubare i soldi per realizzare il suo sogno cinematografico. Il giorno dopo il protagonista compra il proiettore e insieme al parroco del paese riesce a dar vita a un cinema, ma dall’altra viene annullato il viaggio a Roma e si inizia subito a cercare il ladro.

 

Da qui in poi tutto precipita. Aurelio viene accusato di essere il ladro perché è stato visto entrare nella sede la sera del furto, poi scagionato dalla madre di Caterina che perde marito, reputazione e figlia per adulterio. Salvatore, decide di confessare. Il padre imbestialito per il tradimento lo picchia, lo umilia davanti a tutto il paese e infine lo spedisce in riformatorio. Il lieto fine, nonostante tutto, è dietro l'angolo grazie all’ intervento del giornalista. 

 

(Matteo Zinanni)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.