BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LA DONNA CHE CANTA/ Una Odissea moderna che smonta le “certezze” della vita

Pubblicazione:

Una scena del film La donna che canta  Una scena del film La donna che canta

La ricerca procede per tappe, ognuna delle quali scandita da un titolo in rosso che appare sullo schermo, una sorta di Odissea moderna macchiata del mito di Edipo in cui i protagonisti ripercorrono i luoghi che conservano ancora le tracce della madre scomparsa. Da Montreal al Libano, Jeanne e Simon attraverseranno deserti e villaggi, incontreranno persone amiche e nemiche, fino a concludere quella ricerca iniziatica con una scoperta choc: a volte anche le certezze date per scontate possono essere facilmente disilluse e non è sempre vero che uno più uno faccia due.

 

Il film, finanziato da Telefilm Canada e da Sodec (la Società per lo Sviluppo delle Imprese Culturali del Quebec), ha il merito di promuovere a livello internazionale alcuni dei volti più noti nel panorama cinematografico quebecchese. Oltre alla belga Lubna Azabal (famosa per il thriller Paradise Now), nel cast troviamo Mélissa Désormeaux-Poulin, Maxim Gaudette e Rémy Girard (Les invasions barbares, di Denys Arcand).

 

(Marco Bolsi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.