BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LA CORRIDA/ Video - L’imitatore: interpreta Jason Bourne e Al Pacino “il duro”. Ma sembra sempre la stessa persona…

Pubblicazione:

Immagine d'archivio  Immagine d'archivio

LA CORRIDA – L’IMITATORE - Tra i dilettanti allo sbaraglio, nella puntata della Corrida di ieri, si è esibito anche un imitatore molto particolare…

 

E’ probabilmente una delle esibizioni più surreali di sempre. Un imitatore-attore si esibisce nella sua singolare reinterpretazione di alcune scene di film. E, vestito come un monaco, ma in stile Matrix, «sono Jason Bourne, ti impegnerai in questo programma…», dice. Ma ha immediatamente un calo di tensione, e si blocca. Ci riprova: «Sono Jason Bourne, ti impegnerai in questo programma?», ripete, questa volta con fare interrogativo. Al che, Insinna, lo ferma. Cosa sta dicendo? Che senso ha quello che sta facendo? Il dilettante allo sbaraglio è più spaesato che mai. Tartaglia, suda, lo sguardo fisso.

 

Insinna ci prende gusto e, ogni volta che prova a ripartire, lo interrompe, provocando nel malcapitato lo sconcerto. Sconcerto che, dopo che il concorrente riesce a portare a termine la prima “imitazione”, colpirà Insinna. «Sono Jason Bourne - afferma, con la mano all’orecchio che mima il gesto del telefono – ti impegnerai in questo programma? Faccia come le dico e la tirerò fuori. Ra-ta-ta-ta-ta!», conclude, simulando il gesto del mitra. Fine della prima performance. Insinna, scoppia a ridere.

 

La seconda “recitazione”, come la chiama il concorrente è – se possibile – più assurda della prima. Questa volta, sfoggia le sue doti di attore nella rappresentazione di “Al Pacino il duro”. E inizia così: «Sono Al Pacino il duro. Oltre quella porta troverò la mia fortezza». E, in conclusione, ancora una volta: «Ra-ta-ta-ta-ta!». Il pubblico lo sommerge di fischi…

 

 

CLICCA >> QUI SOTTO PER IL VIDEO DELL'ESIBIZIONE DELL'IMITATORE 



  PAG. SUCC. >