BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

QUARTO GRADO/ Riassunto puntata di ieri 28 gennaio 2011: le immagini della tomba di Mike Bongiorno e le indagini su Sarah Scazzi

Pubblicazione:

Salvo Sottile, conduttore di Quarto Grado  Salvo Sottile, conduttore di Quarto Grado

Ilaria Mura, in collegamento da Arona, ha spiegato che ufficialmente non è arrivata alcuna richiesta di riscatto per la salma di Mike Bongiorno, anche se il furto per estorsione resta la pista più accreditata. In collegamento da Milano è intervenuta Susanna Messaggio, per anni valletta del noto presentatore, che si è detta incredula di fronte al rispetto mancato persino per i morti e ha raccontato che in vita Bongiorno temeva di essere rapito. La Scarpini ha poi ricordato che negli ultimi 25 anni ci sono stati sette casi di furto di salma a scopo di estorsione, tra cui quelli di Raffaele Bagni, figlio del noto ex calciatore di Inter e Napoli, il cui corpo ancora non è stato ritrovato, e di Enrico Cuccia.

Ilaria Mura ha poi intervistato “Crodino”, uno dei trafugatori della salma del banchiere. Alessandro Meluzzi ha provato a spiegare cosa può spingere un uomo a trafugare una salma e ha ricordato che purtroppo per un crimine del genere la pena è al massimo di tre anni (sei nel caso di oltraggio della salma).

La trasmissione di Salvo Sottile ha trattato poi il caso di Viola,  una bambina di 10 mesi, finita in ospedale per maltrattamenti per il quale è indagato il compagno della madre. Ampio spazio è stato dato a  storie di bambini innocenti vittime delle loro stesse famiglie.

Salvo Sottile ha anche parlato del piccolo Alessandro Mathas, ucciso a soli 8 mesi in un residence di Nervi, in provincia di Genova, per il quale la Corte d’Assise ha condannato a 26 anni di carcere Antonio Rasero, ex convivente della madre del piccolo Alessandro, Katherina Mathas. Poi la trasmissione si è occupata dell’omicidio di Serena Mollicone, della scomparsa di Salvatore Colletta e Mariano Farina, spariti da Casteldaccia, in provincia di Palermo, il 31 marzo 1992 in una mattina in cui avevano deciso di marinare la scuola.

Infine, Quarto Grado è tornata a interessarsi delle indagini sulla morte di Sarah Scazzi. L’avvocato Daniele Galoppa, difensore di Michele Misseri ha dichiarato che potrebbe abbandonare la difesa dello zio di Sarah. Queste le sue dichiarazioni: “Ho parlato con il mio assistito nel momento in cui lui possa rimanere fermo in merito a una linea che può venire fuori da quelle che possono essere queste lettere, io ritengo che potrebbero esserci dei problemi per la mia difesa tecnica”.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.