BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MAURIZIO CROZZA/ La copertina satirica di Ballarò: i black bloc di Roma e il lato B (video)

Pubblicazione:

Immagine d'archivio  Immagine d'archivio

La copertina satirica di Ballarò andato in onda ieri sera a cura come sempre di Maurizio Crozza ha avuto a tema la manifestazione di sabato scorso a Roma, terminata in violenti incidenti scatenati da frange anarchiche dei gruppi black bloc. Alla governatrice del Lazio Reanata Polverini che era presente in studio. Crozza ha ricordato che diverse volte anche l'attuale sindaco di Roma Alemanno ("era più black che bloc" dice Crozza) ha partecipato a  manifestazioni che si sono concluse con il suo arresto. Ogni volta però Alemanno è stato rilasciato. Il fermo di polizia, ha ironizzato Crozza, provoca danni: "Capisce i danni che si possono fare con il fermo di polizia? Che poi la magistratura li proscioglie e poi diventano sindaco di Roma. E se poi come sindaco ci troviamo “Er Pelliccia”?" ha detto il comico. Crozza ha poi preso in giro anche il cosiddetto Er pelliccia, il giovane arrestato dopo essere stato fotografato mentre lanciava un estintore contro la polizia. Non solo la manifestazione di Roma. Crozza ha poi voluto ironizzare sugli scioperi della fame di Marco Pannella, che comunque è stato contestato anche lui sabato durante la manifestazione e che, dice l'attore, sono trent'anni che ingrassa sempre di più, e si domanda come faccia nonostante i perpetui scioperi del cibo. Chiederà asilo politico in Mongolia, dice Crozza: la popolazione lo chiamerà Gengis Canna.  Gelo in studio quando Crozza prende invece di mira il ministro Sacconi perente in studio, ricordando la sua barzelletta sulle suore violentate. Nessuno ride, l'imbarazzo generale è totale. Crozza ironizza anche sul letto di Putin, quello che Berlusconi amava citare e mostrare ai suoi ospiti in visita a casa sua durante le presunete feste a base di bunga bunga. Amche qui poche risate, e gelo in studio. Crozza ha proseguito con lo spazio a sua disposiione per il tempo restante strappando comunque altre risate, in quello che è uno dei momenti più visti dei canali Rai della teelvisione italiana. Anche gli ospiti ins tudio appartenenti ai vari schieramenti di maggioranza e opposizione, nonostante qualche momento di tensioen coem detto, hanno gradito le intemperanze del comico genovese.



  PAG. SUCC. >