BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LA DONNA CHE RITORNA/ Anticipazioni: Paola (Virna Lisi) ricostruisce un omicidio del passato e una vicenda inconfessabile… 25 ottobre 2011 Rai Uno

Pubblicazione:

Virna Lisi è La donna che ritorna  Virna Lisi è La donna che ritorna

La donna che ritorna. Anticipazioni terza puntata 25 ottobre 2011 21.10 Rai Uno - Torna stasera con la terza puntata stasera la fiction La donna che ritorna, che vede protagonista una bravissima Virna Lisi, nei panni di una donna che viene trovata in giro per Roma in stato confusionale. La donna non sa dire esattamente la propria identità, non porta documenti con sé e viene contesa da ben due famiglie. La fiction nelle prime due puntate ha conquistato un grande successo di pubblico con 5.560.000 telespettatori per uno share pari al 20.16%.
La donna che ritorna è un giallo intrigante, per molti aspetti ricorda la vicenda (questa vera, non finzione) dello smemorato di Collegno, che appassionò e incuriosì gli italiani. Un uomo ritrovato in stato confusionale senza identità e tra due famiglie che affermano entrambe di riconoscerlo come un loro caro. E dentro il thriller de La donna che ritorna affiorano pian piano una serie di intrighi famigliari in cui va ricercata la soluzione dell’identità misteriosa, come racconta una delle protagoniste della fiction, Barbara Livi, in un’intervista in esclusiva a IlSussidiario.net.
Barbara Livi è Daria, madre del piccolo Pietro, che, nella puntata di stasera ritroviamo ancora ricoverato in ospedale. Suo padre, Fulvio, è accusato di duplice omicidio: della modella russa Katia Malick, sua ex amante, e di Valentina Puglisi, la baby sitter del figlio. Ci sono prove che sembrano incastrare proprio Fulvio, benché Paola Silenti cerchi di scagionare in tutti i modi suo figlio. Agli inquirenti Fulvio rivela di essersi indebitato con dei malviventi russi per risollevare le sorti dell’azienda di famiglia. Gli uomini gli sono stati presentati proprio da Katia Malick. La notte fatidica degli omicidi e in cui Paola è stata data per dispersa, Fulvio aveva ricevuto un sms anonimo per un incontro con i malviventi russi ma nessuno si era presentato all’appuntamento: l’sms si scopre era stato inviato dal cellulare di Valentina, ma dopo la sua morte.



  PAG. SUCC. >